Salta al contenuto principale

Tunnel di base del Brennero

per la Corte dei Conti austriaca

«l'apertura slitterà al 2030»

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 29 secondi

Secondo la Corte dei conti austriaca, l’entrata in funzione del Tunnel del Brennero potrebbe slittare dal 2028 al 2030. Un rapporto, pubblicato oggi, evidenzia «ritardi nel programma di realizzazione» e divergenze tra l’Italia e l’Austria per quanto riguarda l’equipaggiamento tecnico ferroviario. La Corte dei conti sottolinea inoltre che i programmi di costruzione del 2016 e del 2018 non sono stati approvati dal consiglio di amministrazione e che l’entrata in funzione è già stato spostato da Bbt Se dal 2027 al 2028. Il costo per la galleria di 64 chilometri attualmente viene stimata con 9,3 miliardi di euro, scrive l’Apa. 

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy