Salta al contenuto principale

San Pellegrino: il Rifugio InAlto

finanziato con il minibond

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
2 minuti 25 secondi

La società Funivia Col Margherita, che gestisce gli impianti di risalita del comprensorio sciistico San Pellegrino, ha emesso il suo primo minibond di 500 mila euro, con scadenza 2029.
Advisor e arranger dell’operazione è Mediocredito Trentino Alto Adige.

La Banca per l’impresa, con sede a Trento, ha strutturato la copertura finanziaria di una importante operazione d’investimento della società, affiancando ad un tradizionale strumento di credito, quale il finanziamento a medio e lungo termine, uno di finanza innovativa: il minibond.

L’investimento si riferisce alla realizzazione del Rifugio InAlto, posto a monte della funivia Col Margherita a quota 2500 metri, nella Ski Area San Pellegrino, che verrà inaugurato a fine febbraio. Particolarità del Rifugio InAlto, oltre all’accoglienza di montagna e alla ristorazione, sono le ampie vetrate panoramiche che permettono di ammirare le cime dolomitiche, tra le quali la parete sud della Marmolada, i monti Pelmo e Civetta, fino alle Pale di San Martino. A completare l’offerta la pista olimpionica la Volata, dove si sono svolti i Mondiali Juniores e la nuova pista panoramica La pista degli innamorati, che si snoda per 11 km a partire dal Rifugio InAlto fino a Falcade.

«La realizzazione del Rifugio InAlto ha lo scopo di arricchire l’offerta turistica complessiva, sia invernale che estiva, con un servizio di ristorazione e accoglienza di qualità in alta quota. Un progetto che potrà essere da volano per l’intero comprensorio turistico ? precisa il Presidente della Funivia Col Margherita, Mauro Vendruscolo. Per sostenere finanziariamente questo investimento abbiamo deciso di emettere, con il supporto di Mediocredito TAA, un minibond con durata 10 anni.

«Seguiamo con grande attenzione progetti come questi, capaci di creare opportunità di crescita per il nostro territorio - afferma il Direttore generale di Mediocredito TAA Diego Pelizzari. - Credo sia stata strategica, per una realtà imprenditoriale come quella della società della Ski Area San Pellegrino, la scelta di aprirsi al mercato dei capitali utilizzando uno strumento innovativo come i minibond, utile a sostenere nel lungo termine lo sviluppo di nuovi progetti di investimento».
L’emissione, la sesta nell’arco di pochi mesi - rientra nell’ambito dell’accordo tra Associazioni di categoria, Provincia Autonoma di Trento, Banche e Confidi - Protocollo d’Intesa per favorire l’accesso al credito delle piccole imprese trentine - per il quale Mediocredito Trentino Alto Adige ha destinato un plafond di 10 milioni di euro per le emissioni di minibond, sgravando le imprese dei relativi costi legali e organizzativi. Altre operazioni dirette a sostenere gli investimenti di aziende trentine, sono già vicine al closing.

Mediocredito Trentino Alto Adige nel ruolo di advisor e arranger, ha offerto alla società Funivia Col Margherita la consulenza finanziaria, ha affiancato la società nella redazione dei business plan, ha fornito il supporto legale per gli aspetti formali, normativi e per la predisposizione del Regolamento del prestito, ha fornito l’assistenza fino alla fase finale di emissione del titolo, che è stato sottoscritto interamente dalla banca.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy