Salta al contenuto principale

Retelit acquisisce Brennercom

per 52 milioni; Athesia nella governance

«Asse del Brennero strategica»

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
9 minuti 40 secondi

Inizia una nuova era per Brennercom, società del gruppo Athesia di Bolzano: è stata infatti accettata l’offerta della milanese Retelit per l’acquisto di Brennercom: Athesia parteciperà alla governance. Un'operazione che vale 

L’acquisizione conferma che l‘asse del Brennero è strategica ed Athesia ha accettato l’offerta vincolante di Retelit Digital Services S.p.A. per l’acquisizione del 100% del capitale sociale di Brennercom S.p.A.

L’Amministratore delegato On.le Michl Ebner (nella FOTO) dichiara che il settore ICT continua a essere di importanza strategica per il Gruppo Athesia. Verrà garantita l’indipendenza di Brennercom S.p.A. come impresa leader ICT della Regione Trentino Alto Adige. Questo dovrebbe essere sottolineato anche tramite la partecipazione di Athesia alla futura governance. L’offerta vincolante, inoltre, prevede l’acquisizione – ove talune condizioni si verificassero – di una partecipazione da parte di Athesia nell’azienda milanese quotata in Borsa.

I collaboratori e dipendenti di Brennercom (140 persone) sono stati informati in merito ai cambiamenti in essere in un’apposita assemblea. I posti di lavoro a Bolzano e in Regione saranno garantiti.

L’asse Milano – Monaco di Baviera, servita da Brennercom, è considerata di assoluto valore strategico, come si evince anche dal comunicato inviato alla Consob. Rimane esclusa dalle operazioni la Met S.r.l. di Laives, una controllata della Brennercom Spa. Tutte le quote passano al fondatore e CEO Luigi Mazzotta.


IL COMUNICATO DI RETELIT

Retelit S.p.A. (“Retelit”), tra i principali operatori italiani di servizi digitali e infrastrutture, rende noto che il Gruppo Athesia ha accettato l’offerta vincolante formulata dalla controllata Retelit Digital Services S.p.A. (“Retelit Digital Services”) per l’acquisizione del 100% del capitale sociale di Brennercom S.p.A. (“Brennercom”).
Brennercom è un provider ICT e TLC, con sede a Bolzano, che grazie a continui investimenti in tecnologia e sviluppo è riuscito a proporsi, attraverso tre controllate, su alcuni dei più importanti mercati europei, quali Italia, Austria e Germania. La rete in fibra ottica, i tre datacenter di Bolzano (certificato ANSI-TIA-942), Trento e Innsbruck, l’infrastruttura di rete e le centrali telefoniche di ultima generazione, permettono a Brennercom di offrire servizi Cloud, Disaster Recovery, MPLS Networking, Security, Unified Communication & Collaboration.
Brennercom, esclusa la controllata MET S.r.l. in quanto non facente parte del perimetro dell’operazione quivi descritta, può contare su circa 130 dipendenti, oltre 10.000 clienti - tra i quali il 70% delle 100 aziende top dell’Alto Adige, il 45% delle 100 aziende top del Trentino, il 6% delle 100 aziende top di Verona e il 15% delle 100 aziende top del Tirolo - caratterizzati da un’altissima fedeltà. Considerando i clienti di riferimento raggiunge la quota di mercato del 65% nella provincia autonoma di Bolzano e del 40% nella provincia autonoma di Trento. Brennercom ha chiuso il 2018, ultimo dato disponibile, con un fatturato complessivo pari a € 32,4 milioni.

La parte venditrice, il Gruppo Athesia, con un fatturato di oltre € 250 milioni, opera in diversi settori quali: editoria, media online, stampa, calendari, turismo, energie rinnovabili, retail e ICT. Il Gruppo, in forza dei suoi 1.600 collaboratori, è uno dei soggetti più importanti e riconosciuti del territorio.
Il Presidente di Retelit Dario Pardi ha commentato: “L’offerta per la possibile acquisizione di Brennercom rappresenta un ulteriore passo nella strategia di espansione di Retelit. Brennercom è una realtà importante che presidia un’area da sempre oggetto dell’interesse di Retelit, e riflette i requisiti da noi ricercati nelle aziende target: realtà di medie dimensioni, con asset complementari a quelli di Retelit e servizi di qualità. La possibile acquisizione di Brennercom rappresenta un ulteriore valore aggiunto nella strategia di crescita, recentemente arricchita dall’acquisizione di Gruppo PA. In particolare, con Brennercom riteniamo di poter dare una forte accelerazione all’incremento di volumi e marginalità, grazie alla creazione di forti sinergie in termini di offering, principalmente per il mercato corporate e un’intensificazione dell’attività sull’asse Monaco-Tirolo-Milano dove Brennercom è leader di mercato”.

Michl Ebner, Amministratore Delegato di Athesia ha commentato: “Per il Gruppo Athesia il settore ICT è strategico da più di 20 anni. E lo rimarrà in futuro. Attraverso la controllata D-Net avevamo avviato la creazione di Brennercom di cui siamo soci fondatori. Oggi intraprendiamo una nuova sfida entrando in una nuova fase acquisendo – ove ricorrano i presupposti indicati nell’offerta vincolante quivi descritta - una importante partecipazione di Retelit. Questo per sottolineare la nostra volontà di continuare a seguire Brennercom e di investire in un settore che ci ha visti protagonisti nella nostra Regione e fuori dai confini della stessa e che ci vedrà attivi partecipanti anche in futuro”.

TERMINI DELL’OPERAZIONE L’offerta vincolante di Retelit Digital Services è volta ad addivenire, in via esclusiva, alla sottoscrizione di un contratto relativo all’acquisizione di Brennercom (lo “SPA)”, subordinatamente, tra l’altro, all’esito positivo della due diligence legale, alla concessione a favore di Retelit Digital Services di un finanziamento destinato al pagamento integrale del prezzo, alla mancata insorgenza di eventi negativi rilevanti in capo a Brennercom e/o alle sue controllate, nonché al generale buon esito delle successive negoziazioni.
L’offerta prevede inoltre che anteriormente all’eventuale closing dell’acquisizione, siano perfezionati tra le parti alcuni accordi di natura commerciale.
Retelit, attraverso la società interamente controllata Retelit Digital Services, intenderebbe acquisire la totalità delle partecipazioni detenute dai due attuali azionisti di Brennercom (Athesia Druck GmbH e Athesia Tyrolia Druck GmbH, controllate da Athesia S.p.A.).
Dal perimetro di acquisizione, come sopra anticipato, si intende esclusa la società italiana MET S.r.l., controllata non interamente da Brennercom S.p.A., che sarà scorporata prima dell’eventuale closing.
Il prezzo per il 100% di Brennercom ammonterebbe a circa € 52 milioni, sulla base di un Enterprise Value di Brennercom e delle sue controllate sin qui stimato (come detto, escludendo la controllata italiana MET) in € 65 milioni. Qualora all’esito della due diligence legale, dovesse risultare un eventuale nuovo valore di Enterprise Value offerto da Retelit Digital Services S.p.A., inferiore a quello sopra indicato, i venditori potranno recedere dalle trattative. Non sono previsti earn-out.
Le parti prevedono di pervenire alla sottoscrizione dello SPA entro il 17 febbraio 2020, nonché al closing dell’operazione - compatibilmente con l’avveramento delle eventuali condizioni previste dal contratto di acquisizione -, non prima del 30 giugno 2020 ed entro il 31 luglio 2020.
L’offerta prevede inoltre che una parte del prezzo, fino ad un massimo di € 15 milioni, possa essere corrisposta in azioni quotate di Retelit S.p.A.
Si prevede che l’operazione sia finanziata in parte mediante il finanziamento – di cui al comunicato in data 22 ottobre 2019 – messo a disposizione da Unione di Banche Italiane S.p.A., Intesa Sanpaolo S.p.A. e MPS Capital Services per le Imprese S.p.A. (con Banca IMI S.p.A. quale agente), a cui si è successivamente aggiunta Banco BPM, e in parte mediante un’ulteriore linea di credito che sarà oggetto di negoziazione con tale pool di banche.
La valutazione di Brennercom è stata fatta a seguito di un’approfondita due diligence tecnico/commerciale seguita dalla società ICT Consulting e sarà inoltre supportata da una fairness opinion predisposta da un soggetto indipendente.
Sulla base delle informazioni fornite dalla parte venditrice la valutazione dell’Enterprise Value si attesterebbe ad un multiplo di circa 7,5x rispetto all’EBITDA previsionale.
L’offerta vincolante prevede, infine, che successivamente al closing dell’operazione, gli attuali azionisti di Brennercom continueranno a partecipare alla struttura di governance della stessa.
3 FINALITA’ DELL’OPERAZIONE Questa operazione consentirà a Retelit di accrescere ulteriormente i propri volumi e margini e di posizionarsi così tra le realtà leader in Italia nel settore ICT e di godere di evidenti vantaggi competitivi, dati, tra l’altro, da una maggiore possibilità di investimenti tecnologici per aumentare l’infrastruttura e i servizi, una maggiore copertura commerciale del territorio, migliori economie di scala con ottimizzazione dei costi diretti e di network, senza dimenticare una forza contrattuale aumentata.
Il Gruppo Retelit, in particolare con questa integrazione, che segue di poco l’acquisizione di PA Group, potrà intensificare considerevolmente la propria presenza nell’area di mercato dell’asse Monaco-Tirolo-Milano, considerando che Brennercom è leader nelle zone del Sudtirolo e Trentino, e vanta posizioni di rilievo in Austria e sud della Germania, in aggiunta al rafforzamento della sua presenza in Veneto e nel Friuli Venezia Giulia, grazie all’acquisizione di Gruppo PA. Da segnalare inoltre che Retelit potrà aumentare l’infrastruttura di proprietà grazie a quella portata in dote da Brennercom e costituita da rete in fibra ottica, tre datacenter di Bolzano (certificato ANSI-TIA-942), Trento e Innsbruck, l’infrastruttura di rete e le centrali telefoniche di ultima generazione.

Retelit inoltre potrà migliorare la propria posizione in ambito business viste le forti sinergie con Brennercom con offerte integrate e potenziate proprio per questo segmento e vista l’altissima fedeltà dei clienti Brennercom. La quantificazione di tali sinergie è attualmente in fase di verifica e verrà comunicata, una volta terminata la due diligence, in fase di closing. Infine, così come avvenuto per l’acquisizione di Gruppo PA, la parte venditrice sarà parte della realtà risultante dall’integrazione, mostrando fiducia nella crescita del Gruppo Retelit. Il supporto che un grande gruppo come Athesia potrà dare alla realtà combinata sarà un ulteriore elemento del successo dell’iniziativa.

Retelit Digital Services è assistita nell’operazione da Cross Court Capital quale Advisor finanziario, da NCTM per gli aspetti legali e giuslavoristici, da Lexia Avvocati per i profili di capital markets, da PWC quale consulente contabile e fiscale e da ICT Consulting quale consulente tecnico e di business. Brennercom è assistita nell’operazione dagli Avv.ti Ausserer e Ebner dello studio PMAB per i profili M&A, dallo Studio Legale Bird & Bird per le questioni capital markets e da Dr. Meyer di Baker Tilly per la parte contabile e fiscale.

Gruppo Retelit Retelit è uno dei principali operatori italiani di servizi digitali e infrastrutture nel mercato delle telecomunicazioni, dal 2000 quotato alla Borsa di Milano, nel segmento STAR dal 26 settembre 2016. L’infrastruttura in fibra ottica di proprietà della società si sviluppa per oltre 12.678 chilometri (equivalente a circa 327.000 km di cavi in fibra ottica) e collega 10 reti metropolitane e 15 Data Center in tutta Italia. Con 4.385 siti on-net e 41 Data Center raggiunti, la rete di Retelit si estende anche oltre i confini nazionali con un ring paneuropeo con PoP nelle principali città europee, incluse Francoforte, Londra, Amsterdam e Parigi. Retelit è membro dell’AAE-1 (Africa-Asia-Europe-1), il sistema di cavo sottomarino che collega l’Europa all’Asia attraverso il Medio Oriente, raggiungendo 19 Paesi, da Marsiglia a Hong Kong, con una landing station di proprietà a Bari e del Consorzio Open Hub Med, nodo delle telecomunicazioni digitali nell’area del Mediterraneo, con un Data Center di proprietà a Carini (PA).

Dal novembre 2018 l’azienda è parte di NGENA (Next Generation Enterprise Network Alliance), alleanza globale di operatori di telecomunicazioni nata per condividere i network proprietari dei membri e fornire una rete di connettività dati globale stabile e scalabile. Tali asset fanno di Retelit il partner tecnologico ideale per gli operatori e per le aziende, con un’offerta completa di soluzioni digitali e infrastrutturali di qualità, affidabili e sicure. I servizi vanno dalla connessione Internet in fibra ottica al Multicloud, dai servizi di Cyber Security e Application Performance Monitoring ai servizi di rete basati su tecnologia SD-WAN.

Infine, Retelit offre soluzioni di Colocation in oltre 10.500 metri quadrati di spazi attrezzati 4 e sicuri connessi in fibra ottica, per esternalizzare servizi di Data Center e soddisfare esigenze di Disaster Recovery e Business Continuity. I servizi Carrier Ethernet di Retelit sono, inoltre, certificati Metro Ethernet Forum (MEF). Alla certificazione MEF CE 2.0 si aggiungono anche le certificazioni tecnologiche ISO 27000 per la progettazione e fornitura di servizi di rete, Colocation e Cloud e ALLA/NALLA per l’erogazione di servizi in ambito militare.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy