Salta al contenuto principale

Matteo Lunelli nominato presidente

della Fondazione "Altagamma",

il meglio del lusso italiano

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 52 secondi

Il contesto macroeconomico non aiuta, col commercio mondiale che cresce meno del Pil e fa presagire un nuovo protezionismo, ma il lusso crescerà ancora tra il 3% e il 5%. E l’Europa, che rischia di patire la guerra dei dazi Usa-Cina, resterà comunque baricentro di settore.

«Peccato per la Brexit ma proseguiremo il dialogo con gli inglesi». Il quadro è di Matteo Lunelli, presidente e Ad di Cantine Ferrari, nominato presidente per il 2020-2022 della Fondazione Altagamma, che riunisce 110 marchi italiani del lusso, moda, food & beverage, hospitality, automotive.

«Siamo molto ottimisti sul futuro dell’alto di gamma - ha detto Lunelli nel presentare il programma del suo mandato - L’Italia e il made in Italy possono avere un vantaggio competitivo, per il valore dei marchi italiani e lo stile di vita che tutto il mondo ci invidia». Un comparto da 115 miliardi di euro con 400.000 addetti. Già nel 2024 però mancheranno 236.000 addetti con profili richiesti dalle imprese. Per questo Altagamma lancia la campagna per aiutare famiglie e giovani a scegliere mestieri e scuole tecniche e professionali.

 

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy