Salta al contenuto principale

Affittare o gestire case vacanza:

sbarca in regione Holidu

la start-up, con un manager trentino

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
4 minuti 57 secondi

Holidu, azienda tecnologica tedesca nel settore delle case vacanza, sbarca in Italia ed ha scelto due basi operative: a Milano, ed a Bolzano per il Trentino - Alto Adige. Dove opererà anche un giovane manager trentino di Madonna di Campiglio.

La startup in forte crescita, con sede a Monaco, è stata fondata nel 2014 da Johannes e Michael Siebers a seguito di un’esperienza frustrante durante la prenotazione di una casa vacanza per fare surf in Portogallo. I fratelli Siebers hanno passato ore fra decine di siti web per trovare l’alloggio giusto e si sono resi conto che alcuni degli alloggi venivano offerti su più siti a prezzi diversi. Prenotare una casa vacanza è stato difficile anche perché i calendari mostrati sui siti web spesso non vengono aggiornati. Johannes e Michael hanno così deciso di risolvere queste problematiche riscontrate con la tecnologia e si sono presi in carico la missione di rendere finalmente facile la ricerca e la prenotazione di case vacanza.

Da allora, Holidu è diventata una delle aziende di viaggi in più rapida crescita. Il motore di ricerca è attivo in 21 mercati e soddisfa più di 10 milioni di utenti al mese. Con la sua tecnologia brevettata di riconoscimento delle immagini, Holidu confronta i prezzi di oltre 15 milioni di proprietà in affitto su 600 siti web diversi, tra cui Airbnb, Booking.com e Homeaway. In questo modo gli utenti possono risparmiare - fa sapere l’azienda - fino al 55% sulle loro prenotazioni.

Se l’idea di base è nata dal versante utente, Holidu è una risposta anche per i proprietari: la frammentazione del mercato rende anche difficile la gestione degli affitti per i proprietari di case vacanza. I proprietari devono elencare le loro proprietà su più siti web per massimizzare l’occupazione e faticano a mantenere i calendari sincronizzati su questi siti. Questa difficoltà spiega la mancanza di bookability e gli alti tassi di cancellazione sul mercato.
Holidu ha sviluppato una soluzione Bookiply che serve i proprietari di case vacanza distribuendo gli immobili ai più grandi siti web di viaggi, sincronizzando i calendari e creando descrizioni multilingue e foto professionali. Un team di esperti si occupa della comunicazione con i viaggiatori e aiuta i proprietari a massimizzare i ricavi. Bookiply gestisce già 5 mila proprietà ed è leader di mercato in diverse destinazioni turistiche europee.

Ora l’azienda prevede anche l’apertura di più uffici regionali: a Milano e Bolzano per l’Italia, ad Amsterdam nei Paesi Bassi e a Marsiglia in Francia.
Johannes Siebers, Ceo e co-fondatore di Holidu, dice: «Crediamo nel potere della tecnologia e dei dati e nel fatto che, collegando questi due elementi, quasi tutti i problemi possano essere risolti. Il mercato delle case vacanza è ancora indietro di dieci anni rispetto agli altri mercati digitali, quindi l’opportunità è enorme»,

Cosa ci sarà a Bolzano? «Un team locale, orientato allo sviluppo della destinazione e al supporto dei singoli proprietari in maniera proattiva e soprattutto sul territorio, che supportano il cliente in tutto: dalla pubblicazione dell’annuncio sui singoli canali di vendita, alla creazione di contenuti professionali, comprensivi di testi scritti da editor madrelingua e servizi fotografici professionali, il tutto fino alla gestione dei pagamenti. La nostra visione e quella di riuscire a rendere il mercato delle case vacanza il più semplice possibile sia per i viaggiatori che per i proprietari di casa».

Il team dell’ ufficio di Bolzano: Paolo Murano: bolzanino doc, dopo una laurea in giurisprudenza e un master in management e diritto dello sport, e dopo quattro anni lavoro nelle aule dei tribunali entra nel mondo del turismo quasi per caso. Dopo esperienze maturate con compagnie estere, operanti nel mondo del turismo digitale lavorando tra Budapest, Cagliari ed Amsterdam,viene contattato da Booking.com per tornare nella sua Bolzano per aprire nel 2012 il secondo ufficio italiano della medesima azienda; ooggi, a distanza di 7 anni da quell’ avventura, si lancia in un’altra avventura con l’apertura della prima sede italiana di Bookiply.

Luciana Madleine Gufler, anche lei altoatesina doc, nata in val passiria, ha trascorso diversi anni a Berlino dove si è laureata in Event Management. Successivamente ha conseguito un doppio master presso l’università la Sapienza di Roma in Management internazionale. Grazie a Bookiply è tornata nel suo Alto Adige, pronta per questa nuova avventura.

Matteo Martini,  (nella foto) trentino della zona di Madonna di Campiglio, dove il turismo è di casa, laureato a Trento in Economia Aziendale e con un master in gestione dell’ ambiente e del turismo, con un passato da imprenditore nel mondo delle strutture ricettive, ha deciso di mettere a disposizione le sue competenze per la nuova avventura di Bookiply.

Filippo Boldrini, toscano d’ origine, ma tra tutti il più “tedesco”. Infatti si laurea in Germanistica presso l’ università di Firenze e con un Master presso l’ università di Bonn. Dopo aver trascorso più di 6 anni a Berlino come Account Manager presso una società digitale, è rientrato in Italia chiamato da Gucci, ma non ha saputo resistere alla tentazione di trasferirsi tra le nostre bellissime montagne ed ha accettato di venire a Bolzano per una nuova sfida lavorativa.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy