Salta al contenuto principale

Crisi dell'editoria, chiude

«La Provincia di Cosenza»

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 19 secondi

Ha sospeso le pubblicazioni, dopo circa cinque dalla sua prima apparizione in edicola, il quotidiano «La provincia di Cosenza» di proprietà del gruppo imprenditoriale iGreco. Lo scrive, in un editoriale, è il direttore responsabile della testata, Domenico Martelli.

«Sì, il giornale - afferma Martelli - sospende le sue pubblicazioni. Finisce qui. Il gruppo che è proprietario del marchio, la famiglia Greco, interrompe la sua esperienza nel mondo dell’editoria. Una scelta imprenditoriale e strategica, quella del gruppo, non mediabile e anche scarsamente dipendente da dinamiche strettamente commerciali. Diciamo che l’editoria è fuori ufficialmente dagli asset di questo che è un logo di successo (iGreco naturalmente). Mai dire mai, ma per il momento è questa l’unica cosa di ufficiale che è possibile rintracciare».

«Sono intervenuto in corso d’opera - aggiunge il direttore responsabile - e in una situazione oggettivamente complicata quale è quella che vivono tutti i quotidiani in formato cartaceo e tuttavia ne conservo e ne conserverò un ricordo indelebile.
Per i colleghi, per le emozioni, per le ansie, per le aspettative. Ci sarebbe da annoiare tutti con ettolitri di inchiostro sulla crisi della materia prima, in edicola, la carta appunto. Ma passerà, chissà in quale forma ma passerà. Non è in crisi invece la voglia e l’esigenza di comunicare e conoscere».

«Ringrazio a nome di tutti i ragazzi il gruppo iGreco che, nel momento peggiore in materia di investimenti nell’editoria - prosegue Martelli - ci ha provato e ha distribuito lavoro anche in questo che rimane un settore viscido e ambiguo, non numericamente generoso. I giornali chiudono, le proprietà ci ripensano. Restano però le notizie e i giornalisti».

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy