Salta al contenuto principale

Enel e rinnovabili

Usa, girano le pale

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 53 secondi

Pale eoliche a stelle e strisce per la società elettrica tricolore. Enel, attraverso la controllata Enel Green Power North America, ha avviato negli Stati Uniti la costruzione del parco eolico di Cimaron Bend che, una volta completato, avrà una capacità installata totale di 400 MW e sarà il parco eolico più grande al mondo del Gruppo.

L’impianto si trova nella Contea di Clark, nel Kansas. Una volta a regime Cimarron Bend sarà in grado di generare circa 1,8 TWh l’anno, e sarà in grado di soddisfare i consumi annuali di più di 149 mila famiglie americane, evitando l’immissione in atmosfera di circa 1,3 milioni di tonnellate l’anno di CO2.

«Questo progetto segna una tappa fondamentale per Enel, dal momento che Cimarron Bend non sarà solo il più grande asset nel nostro portafoglio ma consentirà anche alla nostra energia rinnovabile di aprirsi a nuovi partner e nuovi usi» afferma nella nota Francesco Venturini, responsabile della divisione energie rinnovabili (Enel Green Power). Per la realizzazione del parco saranno investiti circa 610 milioni di dollari: il progetto è interamente finanziato da risorse del Gruppo.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy