Salta al contenuto principale

Il business dell'estate

dalle bici ai gelati

Chiudi

Apre a Trento la prima gelateria equo solidale

Apri
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 26 secondi

Alloggi vacanze e biciclette, gelaterie e condizionatori: il business delle attività economiche legate alla stagione estiva coinvolge in Trentino oltre 1.800 imprese con quasi 8.000 addetti e un giro d’affari che si avvicina al mezzo miliardo di euro.

La stima arriva da uno studio della Camera di Commercio di Milano, che ha elaborato i dati 2013-2015 del registro delle imprese per le province lombarde e la regione Lombardia, ma poi anche per il resto d’Italia. A livello nazionale il giro d’affari della stagione estiva si aggira sui 34 miliardi di euro e coinvolge quasi 170 mila imprese e 500 mila occupati.

Estate vuol dire imprese turistiche, dagli stabilimenti balneari ai rifugi di montagna alle case per vacanze. Ma anche piscine, gelaterie, negozi che vendono condizionatori d’aria, negozi di articoli sportivi e per il tempo libero, a partire dalle biciclette, e altro ancora, dalle tende da sole alla cura dei giardini. La Camera di Commercio di Milano ha fatto i conti su tutti questi comparti. Tra le province italiane, prima per numero di aziende è Roma con oltre 10 mila imprese, Milano seconda con circa 7 mila, poco distante Torino con oltre 6 mila, poi arriva Napoli con oltre 5 mila.

In provincia di Trento le imprese dei settori estivi erano l’anno scorso 1.805, mentre quest’anno sono salite a 1.825, con una crescita dell’1,1%. L’aumento è un po’ inferiore a quello di Bolzano, dove nell’ultimo anno le imprese collegate alla stagione estiva sono cresciute dell’1,4%, lo stesso incremento medio nazionale, passando da 2.684 a 2.722. Gli addetti sono invece 7.821. Il giro d’affari, stimato sulla base del peso degli addetti, si attesta sui 500 milioni di euro.

In Trentino il numero di imprese «estive» più alto si trova nel comparto condizionatori, cioè tra le ditte che si occupano di fabbricare, vendere e installare impianti di condizionamento: si tratta di 772 aziende con 2.980 addetti. Gli alloggi vacanze, con 394 imprese, sono solo al secondo posto. La categoria comprende villaggi turistici, rifugi di montagna, colonie montane, affittacamere, case per vacanze, bed & breakfast, agritur, campeggi e aree attrezzate per camper e roulotte, oltre che stabilimenti balneari, non attinenti alla nostra provincia, ma anche lacuali e fluviali, e qui qualcuno ce n’è. Gli addetti complessivi di questa categoria di aziende sono 1.918.

Sono 257 invece le imprese collegate con le biciclette, tra fabbricazione, montaggio e vendita di bici, commercio di articoli sportivi e per il tempo libero, per un totale di 706 addetti. Segue, in ordine di consistenza, la cura dei giardini con 185 imprese tra installazione di impianti di irrigazione, commercio di macchine e attrezzature per il giardinaggio, cura e manutenzione di parchi, giardini e aiuole. Gli addetti sono 852. Le gelaterie in Trentino sono 119 con 494 addetti in tutto. Le piscine invece sono 80 e contano ben 841 addetti. Infine ci sono anche 6 ditte di fabbricazione di strutture per tende da sole con 30 addetti.

A Bolzano invece prevalgono nettamente gli alloggi vacanze con 1.265 imprese e quasi 2.500 addetti, mentre i condizionatori sono al secondo posto con 660 ditte ma oltre 3.600 addetti.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy