Meteo / Previsioni

Arriva la neve: poca, e sopra i 1300 metri, prime precipitazioni da stanotte, poi freddo e secco

La perturbazione «artica» è in arrivo, ma sarà veloce e debole, manto bianco consistente solo in alta quota, maggiormente sul Trentino Occidentale, poi freddo e secco

TRENTO. E’ in arrivo una nevicata, ma breve, e solo a quote alte. La tanto attesa perturbazione «artica» in realtà sarà veloce, e porterà poi a un nuovo periodo di freddo intenso, ma secco.

Meteotrentino prevede: 

Oggi 4 gennaio, da nuvoloso a molto nuvoloso; possibile anche qualche debolissima precipitazione in serata e nella notte. Temperature massime in calo. Venti moderati o forti sudoccidentali in quota, deboli o localmente moderati prevalentemente meridionali in valle.

Mercoledì 5 gennaio

Mercoledì coperto con precipitazioni diffuse inizialmente deboli a partire da ovest al primo mattino, poi perlopiù moderate, localmente anche più intense; quota neve inizialmente oltre 1500 m circa, in calo fino a 800-1000 m in tarda mattinata e pomeriggio e localmente anche più in basso nelle valli alpine e verso fine evento in serata; in totale saranno possibili 5-15 cm di neve sotto i 1500 m di quota, 15-30 cm oltre i 1500 m, localmente valori anche superiori in alta quota specie sui settori occidentali. Temperature minime senza variazioni di rilevo, massime in calo. Venti tendenti a disporsi da nord, fino a forti in quota, a carattere di foehn in molte valli.

Giovedì 6 gennaio

Giovedì cielo perlopiù sereno e molto soleggiato. Temperature minime e massime in sensibile calo, specie in quota. Venti settentrionali in attenuazione al pomeriggio.

Tendenza per i giorni successivi

Venerdì e sabato in prevalenza soleggiato con temperature in sensibile calo anche in valle. Domenica irregolarmente nuvoloso e fresco.

Sulla sua pagina facebook, commenta anche il nostro collaboratore Giacomo Poletti, appassionato di meteorologia: «E' ormai definita la prima perturbazione del 2022: mercoledì 5 gennaio in quota arriverà un po' di neve a coprire l'erba. Pioggia a Trento e sui fondovalle di val d'Adige e Valsugana.
Martedì 4 via via più nuvoloso ma senza alcuna precipitazione.
Prime precipitazioni nella notte fra martedì e mercoledì: smetterà mercoledì pomeriggio. L'evento si inserisce nel trend di calo delle temperature: partirà nevicando oltre i 1600/1800 m, finirà imbiancando a 1000/1100 m in val di Sole/Non/Fassa, a 1200/1300 m in zona Trento.
L'accumulo "pieno", fra 20 e 30 cm, si troverà dai 1800 m in su, con massimi probabili sui monti della Rendena dove si potrebbero superare i 30 centimetri.
A seguire Epifania serena e fredda con vento da nord, il resto della settimana sarà persino più freddo della norma e sempre asciutto.
Altra neve non se ne vede, c'è un blandissimo disturbo per domenica 9, ma gli scenari sono di probabile tempo asciutto a lungo dopo questa veloce perturbazione».

comments powered by Disqus