Bike / Il caso

Disperso a 82 anni con la bici nei boschi della Val di Peio, trovato ferito nella notte dal Soccorso Alpino

L’uomo di Cogolo era partito da casa, ma non era più rientrato: localizzato presso malga Pontevecchio, si era fatto male in una caduta: trasportato a valle e prelevato dall’elicottero verso il Santa Chiara

COGOLO. Si sono concluse intorno alle 22.45 di ieri le operazioni in soccorso di un uomo del 1939 (82 anni) di Cogolo (Val di Pejo), il cui mancato rientro era stato denunciato dai familiari nel pomeriggio. L'uomo era uscito da solo in e-bike senza fare ritorno all'ora concordata, dando avvio alle ricerche.

Ѐ stato ritrovato vivo ma ferito, a causa di una caduta dalla bicicletta, a bordo di un sentiero che collega l'abitato di Celledizzo a malga Pontevecchio in Val de la Mare, a una quota di circa 1.800 m.s.l.m., verso le 20.30 di ieri sera.
Il Coordinatore dell'Area operativa Trentino occidentale del Soccorso Alpino e Speleologico ha attivato una squadra di dieci operatori della Stazione Val di Pejo, che si sono uniti alle ricerche dei Vigili del Fuoco e dei Carabinieri intorno alle 19, per scandagliare i sentieri e le strade forestali che l'uomo percorreva abitualmente con l'e-bike in Val de la Mare.

Intorno alle 20.30, l'uomo è stato ritrovato, cosciente ma ferito, a bordo del sentiero verso malga Pontevecchio. Con la collaborazione dei Vigili del Fuoco, sul posto sono stati fatti arrivare medico e infermiere che hanno prestato le prime cure all'infortunato.

Dopo essere stato stabilizzato, l'uomo è stato trasportato a spalla con la barella portantina per un tratto di sentiero fino alla strada dove c'era l'ambulanza. Da lì è stato trasferito al campo da calcio di Cogolo dove, nel frattempo, era atterrato l'elicottero. L'uomo è stato elitrasportato all'ospedale Santa Chiara di Trento.

comments powered by Disqus