Salta al contenuto principale

Un concorso all'Opera

La Haydn promuove «Fringe»

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
1 minuto 50 secondi

Nell'attesa di poter riprendere le proprie stagioni d'opera e sinfonica, la Fondazione Haydn di Bolzano e Trento si fa promotrice dell'edizione 2021 di Fringe , concorso di teatro musicale contemporaneo rivolto alle realtà che operano sul territorio: gli operatori e gruppi culturali interessati possono presentare i loro progetti fino all'11 aprile. Il progetto vincitore sarà rappresentato nell'ambito della stagione d'opera 2021/2022.

Dopo il 2017 e il 2019, il concorso di teatro musicale contemporaneo Fringe della Fondazione Haydn entra ora nella sua terza edizione. Il concorso si rivolge in particolare ad artisti, aziende e operatori culturali dell'Euregio Tirolo-Südtirol-Trentino attivi nel campo del teatro musicale contemporaneo. L'obiettivo di questo concorso, che ha già prodotto opere premiate come «Curon/Graun» del gruppo teatrale OHT - Ufficio per un Teatro Umano di Rovereto ( nella foto ), è quello di fornire un palcoscenico per i creatori di teatro musicale locale. Allo stesso tempo, si vuole rappresentare il potenziale artistico della regione nel campo dell'opera contemporanea e creare spazio per progetti innovativi e nuovi.

«L'importanza di progetti come Fringe è ora particolarmente evidente», afferma Matthias Lošek , direttore artistico della sezione opera della Fondazione Haydn. «Fin dall'inizio il concorso ha voluto rendere l'humus artistico dell'Euregio Tirolo-Südtirol-Trentino parte del nostro progetto operistico, la nostra stagione lirica. In questo modo vogliamo offrire anche agli artisti locali un'ulteriore prospettiva in questi tempi difficili. Spero che il maggior numero possibile di partecipanti aderisca a questo bando di concorso».
«Il finanziamento di progetti di questo tipo offre agli artisti freelance e ai gruppi della regione l'opportunità di realizzare le loro idee» spiega il direttore generale della Fondazione Haydn Valeria Told , «in questo modo vogliamo anche promuovere nuovi sviluppi nella scena artistica e culturale attraverso i generi».
Nel 2019 Fringe si è concentrata principalmente sul confronto artistico con Arnold Schönberg. Fringe 2021, invece, non specifica un focus tematico. In questo modo la Fondazione Haydn vuole accogliere anche coloro che hanno già in parte sviluppato progetti, ma non sono stati in grado di portarli a termine o di eseguirli a causa della pandemia di corona.
Una giuria internazionale di esperti esaminerà poi le opere e selezionerà il progetto vincitore, che sarà inserito nel repertorio della stagione lirica 2021/2022.
Tutti i dettagli sul bando di concorso sono disponibili all'indirizzo: haydn.it.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy