Salta al contenuto principale

Bimbi e ragazzi tornano in platea
Ecco la stagione teatrale a Trento

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
2 minuti 51 secondi

Ha un tema accattivante la stagione di teatro ragazzi 2020/21 presentata ieri pomeriggio alla stampa, ovvero il valore della libertà che si declina in forma diversa a seconda dei due percorsi: «A teatro con mamma e papà» pensato per i più piccoli e «Scappo a teatro», rassegna che si rivolge ai ragazzi e al mondo della scuola. Un filo conduttore originato nel periodo del lock down grazie ad un'intensa collaborazione progettuale scaturita da un lavoro di squadra fra Centro Santa Chiara, Coordinamento Teatrale Trentino e realtà della scuola (con il supporto delle famiglie) che ha permesso sia un puntuale monitoraggio della situazione vissuta dai bambini e dagli adolescenti, costretti per mesi ad un isolamento forzato sia a delineare due rassegne che «sappiano proiettare i giovani spettatori in una dimensione il più possibile tranquilla, convivendo con il virus e rispettando le regole» ha indicato Francesco Nardelli che ha poi sottolineato «come il format dei due percorsi mantenga la sua struttura originaria, ma allo stesso tempo punti l'attenzione sull'aspetto formativo, che diventa parte integrante del progetto, in particolare nella sezione "Scappo a teatro" in cui la scuola, in ogni ordine e grado, avrà un ruolo determinante.

Ci auguriamo che questo nuovo, importante percorso formativo possa ottenere dalla Provincia un'attenzione particolare».

Dodici gli spettacoli a cartellone, otto per i piccoli e cinque per gli adolescenti, anche se gli appuntamenti saranno tredici visto che il lavoro «Storia di un palloncino» proposto da Silvano Antonelli, è allestito per entrambe le rassegne e proposti presso il Teatro Cuminetti (con i posti dimezzati e l'obbligo di mascherina esclusi i minori di sei anni). La rassegna «Anch'io a teatro con mamma e papà» prenderà il via sabato 17 e domenica 18 ottobre con orario pomeridiano . «Non sappiamo ancora quale sarà l'affluenza» ha aggiunto Nardelli, ma se ci fosse molta domanda, grazie al supporto del Coordinamento teatrale, potremmo predisporre una recita aggiuntiva nel week end. Come per la Stagione di prosa, preferiamo mantenere la cautela, circoscrivendo l'abbonamento a quattro spettacoli fino a fine anno. Abbiamo dovuto cancellare purtroppo le attività accompagnatorie per i piccoli, fra cui la merenda».

Claudia Gelmi, direttrice del Coordinamento teatrale Trentino ha messo in evidenza la virtuosa sinergia che si è venuta a creare con il Centro per veicolare gli spettacoli su tutto il territorio provinciale, coinvolgendo molti Comuni. Importante anche la risposta degli Istituti Scolastici interessati al percorso «Scappo a teatro» che partirà in febbraio e vedrà due momenti diversi, quello relativo alla didattica a distanza con quattro percorsi elaborati da Alessio Kogoj della Compagnia I teatri Soffiati ed Amedeo Savoia dell'Associazione Dalla Viva Voce e quello propriamente affidato agli spettacoli che trattano il tema della libertà, fra cui «Storie dal carcere» e «Nelson», dedicato a Nelson Mandela.

Giovanna Palmieri, che firma la consulenza artistica per la Stagione Teatro Ragazzi, ha inoltre sottolineato la qualità degli spettacoli a cartellone, significativi per il tema ma anche per la professionalità delle compagnie coinvolte. «La fiaba rimane un punto fermo e costruttivo per comunicare con i piccoli, partendo proprio dal "Gatto con gli stivali" mentre per i ragazzi è significativo anche l'inserto dedicato alla tecnologia presente in "Disconnesso. Fuga Off-Line"» ha sottolineato. Valentina Dallabona, è la giovane artista scelta quest'anno per le illustrazioni della rassegna. Da sabato 3 ottobre partono gli abbonamenti ai quattro spettacoli del percorso «Anch'io a teatro con mamma e papà» (ottobre -dicembre) al costo di 15 euro. Da sabato 10 ottobre sono disponibili i biglietti al prezzo di 6 euro- 4 euro per i bambini dai 3 ai 14 anni.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy