Salta al contenuto principale

Emergenza virus, chiude in anticipo

Grey's Anatomy: regalate

le attrezzature mediche del set

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 56 secondi

Il coronavirus fa chiudere in anticipo Grey's Anatomy. A causa dello stop alla produzione della famosa serie tivù per evitare il rischio di contagi da coronavirus, la 16/a stagione si concluderà con quattro episodi in meno. Ne erano previsti 25 ma ne sono stati completati solo 21. Il finale di stagione andrà in onda, negli Usa, il nove aprile.
    In Italia la serie è trasmessa su Fox Life (114, Sky), dove al momento va in onda sottotitolato per i problemi di doppiaggio legati al coronavirus, il finale di stagione in Italia è previsto per l'11 maggio.
    Non è chiaro quando riprenderà la produzione. Di solito le riprese per le nuove stagioni riprendono in estate ma non essendoci certezze sui prossimi sviluppi del virus sono stati sollevati dubbi su quanto sia sicuro ripartire in quel periodo.
    Secondo quanto scrive Hollywood Reporter, molti show televisivi potrebbero non ritornare visto che i network fanno fatica ora a programmare i loro palinsesti. Data la chiusura della produzione, sia Grey's Anatomy che Station 19 (spin-off di Grey's Anatomy) hanno donato le attrezzature mediche usate sul set agli ospedali della zona di Seattle.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy