Salta al contenuto principale

Quei fanfaroni prima di Falstaff

con il Teatro Sotterraneo

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
1 minuto 40 secondi

Torna da oggi a Trento il Teatro Sotterraneo, come parte del programma di approfondimento della stagione 2019/2020 del Centro S. Chiara.

La rassegna, curata dalla professoressa Caterina Mordeglia, si terrà nello Spazio archeologico del Sas (in piazza Cesare Battisti) in collaborazione con il Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Trento. La serie di incontri avrà come tema Il soldato fanfarone a teatro, uno sbruffone e iperbolico personaggio, diventato protagonista con molte varianti nella cultura europea.

Il Teatro Sotterraneo prenderà il via come detto oggi, 12 novembre, alle ore 17.30, con un primo appuntamento intitolato Prima di Falstaff, che verterà sul celebre personaggio di William Shakespeare.
Alla base della creazione del personaggio shakespeariano, cavaliere pingue e smargiasso che compare nelle opere «Enrico IV», «Enrico V» e «Le allegre comari di Windsor», poi variamente ripreso anche nella produzione operistica sette-ottocentesca, si collocano una serie di modelli della tradizione teatrale antica che partono dal greco Aristofane per giungere al latino Plauto.

L’incontro vedrà la partecipazione di Masolino D’Amico, critico teatrale ed ex insegnante di teatro all’Università di Torino, e Margherita Rubino, critico teatrale ed insegnante di Teatro e drammaturgia dell’Antichità all’Università di Genova. L’appuntamento sarà accompagnato dalle letture di Stefano Detassis ed Emanuele Cerra.
Scittore e sceneggiatore, D’Amico ha insegnato lingua e letteratura Inglese alla Terza Università di Roma e ha tradotto dall’inglese opere di autori celebri come Oscar Wilde, Lewis Carroll e Arthur Miller, oltre a quelle di Shakespeare.

Il 4 dicembre la rassegna continuerà con Il miles gloriosus di Plauto, Pirgopolinice, che dà il titolo all’omonima commedia. Innamorato della bella Filocomasio, ne osteggia l’amore con Pleusicle, ma dopo inganni e colpi di scena che vedono coinvolti i servi dei due contendenti, il suo ego verrà bastonato. L’incontro sarà con Caterina Mordeglia, docente di Storia del teatro latino all’Università di Trento. Tutti gli incontri sono a ingresso libero, fino a esaurimento dei posti. Il corso è accreditato quale attività di aggiornamento per il personale insegnante della Provincia.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy