Salta al contenuto principale

Pintus si va verso il sold out per gli

show a Trento del 27 e 28 ottobre

Caccia al biglietto per i due spettacoli del suo nuovo tour "Destinati all'estinizione"

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
2 minuti 26 secondi

"C'è chi parla con il cane e lo fa mentre lo veste, c'è chi guida mentre manda messaggi con il telefono e c'è chi vuole fare la rivoluzione ma solo su Facebook, c'è chi parcheggia la macchina nel posto riservato ai disabili " Tanto sono 5 minuti". C'è chi festeggia il complemese, chi dice ciaone e chi fa l'apericena ma soprattutto c'è chi crede che la terra sia piatta. Sono questi i piccoli segnali che fanno presagire un ritorno: quello dei dinosauri. Chiaro dedurne, amici miei, chi ci piaccia o no, siamo destinati all'estinzione". Sono queste le premesse del nuovo show di Angelo Pintus, "Destinati all'estinzione", in scena all'Auditorium di Trento sabato 27 ottobre, alle 21, e domenica 28 alle 17.


Due show che, c'è da scommetterci, faranno registrare in breve tempo il tutto esaurito come già accaduto in occasione di ogni spettacolo che Pintus ha tenuto in città negli ultimi quattro anni. Un vero e proprio fenomeno quello che si lega al comico triestino lanciato da piccolo schermo ma capace di conquistare i teatri grazie ad una comicità che punta ai più giovani (i ragazzini impazziscono per lui) ma che fa sorridere anche gli adulti. Come da sua abitudine anche in questa occasione Pintus punterà l'obiettivo sui luoghi comuni e abitudini che caratterizzano gli italiani, fastidiose e quasi incorreggibili, così incorreggibili che non si può fare altro che pensare appunto che avanti di questo passo siamo davvero destinati all'estinzione. E lo farà anche con alcune delle maschere che indossa all'insegna di Zlatan Ibrahimovic o degli chef Alessandro Borghese e Antonio Cannavacciuolo.

 

In occasione di una delle sue apparizioni a Trento Pintus ci aveva spiegato la sua abilità, lui che è un classe 1975, nell'arrivare a conquistare un pubblico di giovani e giovanissimi: "Non sono più un ragazzino ma mi piace essere sempre aggiornato ad esempio su quello che ascoltano i giovani d'oggi. Quindi ascolto la musica che sentiva mia madre ma anche gli One Direction per capire quello che c'è in giro". Biglietti disponibili in prevendita nei circuiti PrimiallaPrima e Ticketone.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?