Salta al contenuto principale

The Virgin, band roveretana

dal lockdown con furore

(e ironia) - IL VIDEO

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 54 secondi

Sono usciti dal lockdown e sono più carichi che mai: ecco i ragazzi di The Virgin, band roveretana, che ci raccontano in un videoclip di animazione il loro periodo chiusi in casa. E con la canzone "Running from Myself" ("Scappando da me stesso") preparano il nuovo album, delquale hanno già tre pezzi realizzati.

«I temi trattati riguardano principalmente le nostre paure e i nostri demoni con una nota di ironia per sdrammatizzare un po'» ci spiegano. 

Chi sono i The Virgin? «Questa band è nata nel giugno 2013 dalle ceneri del progetto "Pikasso" con Traino chitarra-voce, Max Zorer chitarra-voce e Daniele "solotastineri" Michelotti tastiere, una rinomata band che ha lasciato il segno in Trentino (Italia). Dopo due anni di pausa per vari progetti individuali, si riuniscono per dare vita al progetto The Virgin, proponendosi con la singolare idea del primo Radio Tributo. L'idea nasce infatti dalle stesse canzoni trasmesse da Virgin Radio, forse la prima radio che (finalmente) in tutta Italia ha dedicato la sua programmazione a questo genere e quindi a canzoni con un'impronta dichiaratamente rock, ma la band ha un intento più ambizioso di far scoprire al suo pubblico ciò che spesso rimane fuori dal circuito più commerciale quindi non solo classici del rock ma anche new-entry e b-side. Nel 2015 arriva Gerry Gerola (The Wizards - Deep Alcool) che diventa il nuovo frontman della band e nel 2016 definisce la formazione con Poul "Lama" Blade al basso (Terror Pizzeria - The Killers). Dopo una difficile ricerca di batteristi latenti nel 2018 Steve "Boose" Pasqualini arriva a completare la formazione attuale. Da qui l'escalation della band è inarrestabile e, oltre ai numerosi concerti, va contata anche l'apertura per i Litfiba. Dopo qualche anno di vita, l'alchimia tra i membri sale e arriva il momento di dedicarsi a qualcosa di nuovo e stimolante. Un disco inedito.

La band cerca però di portare avanti questo progetto in modo un po' atipico, dato che la band stessa si occupa dell'intero processo di registrazione delle canzoni, del missaggio, del mastering, delle riprese, del montaggio video, della promozione. Questo significa che ogni singolo pezzo ruba una notevole quantità di tempo con l'obbligo di conciliare i tempi dei rispettivi lavori e delle rispettive famiglie. Il primo singolo con allegato il videoclip "The Bitch" esce nel giugno 2019 ed è il trampolino di lancio di questa nuova avventura non ancora ben definita, Francesca Nave interpreta "the Bitch" che nessuno di noi vorrebbe mai affrontare. Nell'agosto dello stesso anno è il momento di "You made my day", una celebrazione dell'amicizia e che ci fa stare bene con le famiglie e gli amici della band. Nell'aprile del 2020 esce "Phone Call", una ballata strappalacrime ispirata da un messaggio telefonico scritto a uno dei membri della band. Il videoclip è quasi interamente animato e montato da Traino, dove la band appare solo nel finale. Aiutato dalla quarantena (Covid19) dello stesso periodo, viene deciso il titolo dell'album "Sick and Tired", un titolo tra verità e ironia che si adatta perfettamente alla situazione della band. Si è quindi deciso di non andare oltre le aspettative e di iniziare a distribuire l'album a partire dalla trilogia dei brani già pubblicati. La band per il progetto Sick and Tired sta lavorando su un'altra dozzina di canzoni che saranno costantemente incluse nell'album e non esclude l'idea di un videoclip per ogni canzone. Vedremo».

Per loro, i credits finali: «Special thanks to Iovani Rojas Jimenez, Lorenzo Caproni and Giovanni Lo Presti who helped start the music of this inspiration». 

 GUARDA "RUNNING FROM MYSELF - Official video"

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy