Salta al contenuto principale

«Concerti da salotto»

con Massimo Lazzeri

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 10 secondi

Ci sono anche le collaborazioni con il cantautore siciliano Pippo Pollina e Daniele Groff a segnare il nuovo disco di Massimo Lazzeri «Vedi che c’è il sole».

Un lavoro che il cantautore trentino presenterà il 26 luglio a Casa Lamar a Trento, ospite del Centro Trentino Solidarietà, e che è anticipato dal video legato al brano «Siamo tutti sullo stesso barcone» lanciato su Youtube e Facebook. Massimo Lazzeri, nome noto nel mondo teatrale trentino, gestisce il Teatro San Marco di Trento con la sua compagnia «Il teatro delle quisquilie».

Oltre al teatro la sua grande passione è la musica che lo ha portato, ad oggi, a registrare altre due raccolte di canzoni: «Ti amo perché sì» del 2014 e «Secondo me» del 2017. Ora lancia un nuovo disco e un mini tour, in quelli che lui definisce come «concerti da salotto e da giardino», per raccontare e raccontarsi con leggerezza e ottimismo mescolando temi leggeri ad altri più seri, testimonianza di un impegno civile che per Massimo Lazzeri passa dalla musica al teatro e viceversa.

Fra le 14 tracce del cd ci sono anche brani che raccontano gli «anni di piombo», il dramma dell’Olocausto e il valore universale della diversità.

«Siamo tutti sullo stesso barcone», primo estratto del disco, è stato pubblicato alla fine di giugno su YouTube e che già superato le 7.000 visualizzazioni, è stato composto di getto quando il disco era praticamente chiuso e prende spunto dall’attualità per raccontare l’esperienza universale del partire e dell’arrivare, del perdersi e del ritrovarsi come recitano i versi della canzone «Siamo tutti sullo stesso barcone: tutti migranti, tutti sognatori, personaggi dello stesso copione, tutti vogliamo condizioni migliori».

Diverse le collaborazioni presenti nell’album a partire da quelle di due cantanti trentini come Daniele Groff ed Elisa Amistadi che prestano la propria voce rispettivamente a «Quando tutto questo» e a «Dormi, figlio dormi», brani tratti dallo spettacolo «Guerra e pane - Se questi sono uomini». Si prosegue con Pippo Pollina, musicista italiano celebre nel mondo di lingua tedesca, che ha interpretato con Massimo «Quel giorno». Più intime le atmosfere di «Lascio tutto», interpretata con Paola Battistata, voce roveretana già protagonista negli anni ‘70 delle hit parade italiane. E ancora Matteo Abatti e Adele Pardi, che cantano insieme a Lazzeri «I sogni che si avverano». Parla invece del valore universale dell’inclusione «La diversità», scritta da Massimo per l’unione civile di due amici e presentata lo scorso anno sul palco del «Dolomiti Pride».

L’album è già disponibile in streaming e download sulle principali piattaforme digitali e presto nei negozi di dischi della provincia. Il calendario completo dei concerti si trova sul sito teatrodellequisquilie.it.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy