Salta al contenuto principale

Ecco Garda Jazz Festival

quattordici serate di musica

c'è anche James Senese

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 8 secondi

C’ è anche una delle leggende del jazz - rock italiano come James Senese, con i suoi Napoli Centrale, fra i protagonisti del Garda Jazz Festival 2019.
Quattordici serate, dal 26 luglio al 10 agosto, divise fra l’anteprima di cinque Jazz Cafè e nove concerti serali nei luoghi caratteristici dell’Alto Garda. Protagonista di questa edizione, la diciannovesima, è l’Europa, con alcune stelle del jazz già affermate affiancate da giovani ma già consolidate promesse. Il primo degli eventi principali del Festival si terrà giovedì 1° agosto al Castello di Arco alle 21 con l’Andrea Motis Quartet guidato dalla giovanissima artista spagnola che nonostante la giovane età esprime una maturità musicale incredibile. La Motis alterna la tromba, il canto e la composizione, e viene considerata una stella luminosa del jazz contemporaneo, tanto che “ascoltarla è come aprire una finestra sulla primavera”. Venerdì 2, alle 21, nel borgo medievale di Canale di Tenno, spazio al progetto Silent Room, con il trombonista Filippo Vignato e la rivelazione francese Enzo Carniel. Sabato 3, alle 18, al Castello di Drena ci sarà Daniele D’Agaro, musicista di grande solidità e dai mille slanci creativi, con il live “Solo - Solissimo - Solitario” mentre lunedì 5, alle 21, nella Piazza Mercato di Pietramurata (Dro) il concerto dei Jemm Music Project, formazione che si muove dalla world music al tribalismo ancestrale e alla contemporaneità dell’improvvisazione e della musica dance. Martedì 6 e mercoledì 7, nel cortile della Rocca di Riva del Garda rispettivamente i Double Cut di Tino Tracanna e Massimiliano Milesi e il Living Room Trio. Double Cut è un progetto nato dall’incontro tra Tracanna e Milesi, frutto di un confronto generazionale fra rielaborazioni di classici del jazz, evocazioni popolari e brani originali. Nel Living Room Trio, Alfonso Santimone al pianoforte, Giordano Grossi al contrabbasso e Gioele Pagliaccia alla batteria, affrontano il repertorio di Misha Mengelberg con freschezza e voglia di sorprendersi. Giovedì 8, alle 21, uno degli appuntamenti clou del Garda Jazz: James Senese, figura imprescindibile per la musica partenopea, nella Piazzetta Lietzmann di Torbole, presenterà il doppio cd «Aspettanno ‘o tiempo» con la sua storica band Napoli Centrale: James Senese al Sax, Ernesto Vitolo alle tastiere, Gigi De Rienzo al basso e Agostino Marangolo alla batteria.
Venerdì 9, alle 21.30, sulla veranda del Du Lac et Du Parc di Riva il set della Sugarpie & The Candymen band con le sue sonorità fra swing, gipsy jazz, blues, soul e pop. Sabato 10 al Palazzo dei Congressi di Riva, chiuderà il festival, alle 21, il duo formato dal trombettista Till Brönner e dal bassista Dieter Ilg che presenteranno il loro ultimo album «Nightfall».

 

 

 

 

 

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy