Salta al contenuto principale

Al via stasera da Riva

il tour dei Canton

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
2 minuti 30 secondi

È quella di oggi alle 21, in Piazzale Cascata Varone a Riva del Garda, la data zero del tour dei Canton.
Dietro la sigla di «Hits & Cover Live» c’è la voglia della band trentina di raccontarsi tracciando un filo di note fra gli anni ’80 di «Sonnambulismo» e «Please don’t stay» e il presente. In questa intervista Marcello Semeraro, il frontman del gruppo che si completa con Alberto Masella e Mauro Iseppi, racconta quella che sarà l’estate dei Canton.

Semeraro, incominciamo dal nuovo singolo «I deboli».

«Questa volta abbiamo scelto un brano non prettamente estivo, senza cercare di fare il tipico tormentone perché dopo 4 singoli più «leggeri» sentivamo l’esigenza di far uscire qualcosa di più profondo, intimo e leggermente malinconico: qui vogliamo parlare anche di debolezza in un periodo in cui tutti tendono a mettere su la maschera della perfezione fisica e psicologica. Tutti in certi momenti siamo più o meno deboli: io mi sento molto spesso “fuori posto”, non sempre pronto alle sfide che la vita mi pone. Ma insieme alla “debolezza” quasi sempre c’è anche una aumentata sensibilità che ci aiuta anche a godere più profondamente dei lati positivi e delle emozioni che ci si presentano».

Si tratta del quinto tassello del progetto «Uno su tre» con la pubblicazione di un singolo ogni tre mesi: come vi è venuta questa idea?

«È un modo di lavorare nato inizialmente per esigenze di tempo ma che poi si è rivelato molto stimolante e creativo perché lavori sempre sul presente e sull’immediato futuro, sapendo che il singolo che vai a scegliere e produrre sarà pubblicato da lì a poco e non alla fine di un lungo processo, che porta alla registrazione di un album tradizionale. Questo ci ha portato molta fortuna perché tutti i singoli sono andati in top ten delle classifiche indipendenti».

Ma poi queste canzoni andranno a formare un disco?

«L’album si sta componendo da solo, ci piace chiamarlo un album in “divenire”. In realtà tutte le 15 canzoni sono già state composte e sono li, in un cassetto virtuale, aspettando di essere scelte ognuna nel momento che ci sembra piu opportuno per svilupparla, arrangiarla e registrarla».

Un lato importante del vostro far musica è legato ai video con oltre 5 milioni di clic su Youtube.

«Questo è un grande risultato e l’altra grande soddisfazione oltre all’accoglienza data al nostro ultimo cd: parallelamente alle classifiche ci sono le visualizzazioni dei video che stanno arrivando ai 6 milioni sul nostro canale «Cantonofficial». Si tratta di cifre da record soprattutto per degli indipendenti come noi».

Oggi sera a Riva inizia il tour estivo: che show avete preparato?

«È uno spettacolo che ripercorre tutta la nostra carriera dall’inizio negli anni ’80 ad oggi: ma lo facciamo non solo attraverso i nostri pezzi ma rivedendo ed interpretando 15 tra le piu belle canzoni di altri artisti che ci hanno colpito da allora e fino ai giorni nostri alle quali aggiungiamo «Sonnambulismo», «Please don’t stay», e alcuni brani di questo nuovo progetto e dell’album della «reunion» nel 2016: «Ci saremo»».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy