Salta al contenuto principale

Orizzonti latini per «Itinerari Folk»

A Trento anche Tosca e Laquidara

Uno dei festival più longevi dell'estate trentina propone dieci appuntamenti che si terranno nel Cortile Crispi Bonporti tutti con inizio alle 21.30.

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
4 minuti 51 secondi

Ci sono anche le splendide voci di due note artiste italiane come quelle di Tosca e Patrizia Laquidara (nella foto) a segnare la trentaduesima edizione di Itinerari Folk. 

Uno dei festival più longevi dell'estate trentina propone uno sguardo verso «l'orizzonte latino» attraverso dieci appuntamenti che si terranno nel Cortile Crispi Bonporti tutti con inizio la sera alle 21.30.

La rassegna, organizzata dal Centro Santa Chiara, è affidata, come ormai da tradizione, alla direzione artistica di Mauro Odorizzi che ha puntato in questa occasione su una grande varietà di generi e stili musicali: dalla cumbia colombiana dei Puerto Candelaria , al tango argentino di Mariel Martínez e Fabián Carbone, passando per i ritmi brasiliani e lusitani di Lúcia de Carvalho , l'energia della musica messicana dei Los Pachamama e la cornamusa elettrica di Hevia . 

«Il programma rivolge il proprio sguardo a un «Orizzonte latino», utilizzando come di consueto quell'approccio curioso e di scoperta che contraddistingue questa rassegna - ha spiegato Odorizzi - Qualche chicca dal Sudamerica e dalla Spagna, assaggi di Centramerica, ma soprattutto progetti di qualità e artisti che mettono in luce le emozioni e il fascino dei suoni latini».

Ad aprire la rassegna, il 5 luglio, Lucia De Carvalho artista di origini angolane con una storia in cui convivono le radici africane, la passione per la musica brasiliana e portoghese, ma anche l'incontro con sonorità moderne come il reggae, il funk e il pop. Il suo recente progetto, «Kuzola», comprende un album che vede la partecipazione di trenta musicisti e un film documentario che racconta una sorta di pellegrinaggio alla riscoperta delle proprie radici.


Fra i concerti più attesi quello all'insegna del tango dell'8 luglio con Mariel Martínez e Fabián Carbone che riproporranno il repertorio del grande Anibal «Pichuco» Troilo, protagonista dell'epoca d'oro del tango argentino. 
Il 12 luglio toccherà alla cantante siciliana di nascita e veneta d'adozione Patrizia Laquidara, una tra le figure più talentuose e poliedriche della nuova musica d'autore. Cantautrice, scrittrice e occasionalmente anche attrice, presenterà il suo ultimo lavoro discografico «C'è qui qualcosa che ti riguarda» accompagnata dai Cqqctr. 

Venerdì 26 luglio, il cortile Crispi-Bonporti ospiterà come nome di spicco la cantante romana Tiziana «Tosca» Donati che, dopo aver vinto Sanremo nel 1995 insieme a Ron con «Vorrei incontrarti fra cent'anni», ha rivolto negli ultimi anni uno specifico interesse alle musiche popolari del mondo. Il suo progetto «Appunti musicali da mondo» è un racconto poetico e vibrante, che passa da un fado portoghese a un canto sciamano, fino ad approdare alla musica d'autore nostrana, con un omaggio ad una straordinaria interprete della canzone romana come Gabriella Ferri. 

Lunedì 5 agosto il pubblico avrà l'occasione di ascoltare Hevia inventore della cornamusa elettronica, che ha portato la musica popolare oltre i suoi confini naturali dopo aver venduto più di due milioni e mezzo di album in tutto il mondo. Sul palco di Itinerari Folk Hevia presenterà il suo ultimo disco «Al Son del Indianu» uscito lo scorso anno.


Questo il calendario completo degli eventi di Itinerari Folk che si svolgeranno nei mesi di luglio e agosto e avranno un biglietto d'ingresso al costo di 5 euro , con una riduzione a 3 euro per gli under 15. Da evidenziare come in caso di maltempo le serate verranno spostate dal Cortile Crispi Bonporti nello spazio del Teatro Auditorium. 
- Il primo appuntamento, venerdì 5 luglio , è quello con i suoni meticci della cantante Lucia De Carvalho .
- 8 luglio spazio al tango meravigliosamente espresso da Mariel Martínez e Fabián Carbone .
- 12 luglio tocca alla cantante Patrizia Laquidara insieme ai Cqqctr.
- Il 15 luglio ci sono i Surealistas , formazione italo-argentina che incarna perfettamente quell'orizzonte latino a cui si ispira questa edizione di Itinerari Folk: musica popolare e canzoni originali, ritmi afro-cubani e tradizioni andine, energia vitale e saudade, passione e nostalgia di una milonga a Buenos Aires. 
- Il 22 luglio ad animare la serata arrivano i Puerto Candelaria una formazione considerata fra le più innovative, controverse e audaci della musica colombiana degli ultimi decenni. 
- Il 26 luglio serata clou con il concerto di Tosca e con le canzoni di «Appunti musicali da mondo».
- Il 29 luglio si terrà l'unico concerto fuori dai canoni latini con il gruppo etiope/americano degli Qwanqwa una novità della scena world music presente nei maggiori festival internazionali e band di culto nei locali di Addis Abeba.
- Venerdì 2 agosto la rassegna si sposterà in Spagna con Ana Crisman giovane artista di Jerez de la Frontera che interpreta il flamenco con uno strumento inusuale come l'arpa. - - Il 5 agosto sempre dalla Spagna arriva la cornamusa di Hevia , protagonista dell'appuntamento.
- Venerdì 9 agosto , a chiudere la rassegna di Itinerari Folk ci sono i Los Pachamama uno dei più interessanti gruppi messicani di musica tradizionale. Con quasi trent'anni di esperienza, il gruppo si caratterizza per l'utilizzo degli strumenti a corda più tipici, come requinto e jarana jarocho, arcaiche chitarre a cinque o otto corde.

 

 

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy