Salta al contenuto principale

Andrea Faccenda da Lavis alla ribalta

del talent The Voice Of Italy su Rai 2

Il giovane cantante trentino fra i protagonisti, purtroppo senza successo, della terza puntata dello show condotto da Simona Ventura

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 35 secondi

Si è infranto sul primo scoglio delle “Blind auditions”, ovvero con i giudici che non possono vedere ma solo ascoltare l’interpretazione dei concorrenti, il sogno sul palco di The Voice of Italy di Andrea Faccenda. Il giovane cantante trentino è stato infatti fra i protagonisti martedì sera della terza puntata del talent show canoro in onda su Rai2 e condotto da Simona Ventura. Andrea Faccenda, ventiduenne di Lavis, ha cantato davanti ai quattro coach di “The Voice of Italy”, Morgan, Gue Pequeno, Elettra Lamborghini e Gigi D’Alessio che nelle prime puntate del programma, dedicate appunto alle “Blind auditions”, sono alla ricerca di nuovi talenti. Andrea, che ha puntato sulle note del brano targato Daddy Yankee & Snow “Con calma” dai colori reggaeton, con la sua interpretazione non è riuscito a convincere i giudici che hanno espresso un parere negativo, seppur con diverse sfumature, come sottolinea l’attenta cronaca web de Ilsussidiario.net: “Elettra Lamborghini si aspettava un approccio diverso nel brano, mentre Gue Pequeno gli dice che ha cantato bene ma è troppo distante dallo stile. Una grande delusione per Andrea che forse, come spiega Morgan, doveva essere più se stesso”.

Quella su Rai2 è stata comunque una bella ribalta catodica per Andrea Faccenda che vive a Lavis con i genitori, un fratello e tre sorelle, di cui due gemelle e che per mestiere fa l’artigiano (posatore di porfido), ma sogna di fare il cantante a tempo pieno. La sua passione per la musica è nata alle scuole elementari grazie ad un insegnante di musica che lo ha inserito nel coro della scuola: da allora, incoraggiato dalla famiglia, Andrea ha iniziato a dedicarsi al canto quasi da autodidatta, prendendo poche lezioni, e allo stesso modo ha imparato a strimpellare la chitarra. I suoi artisti preferiti sono Mengoni, Ed Sheeran, Alex Baroni, Sam Smith e John Legend: ognuno di questi cantanti ha contribuito a renderlo l’artista che è oggi e a dargli anche il coraggio di portare avanti un percorso di musicista. Quel coraggio che ha spinto il giovane vocalist ad esibirsi anche sul palco di The Voice of Italy e che gli permetterà ora di raccogliere nuove sfide anche per il suo futuro nel mondo delle sette note.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy