Salta al contenuto principale

Il nuovo disco di Gué Pequeno

«Il mio rap di fatti, non parole»

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 51 secondi

«Il mio è un rap di tanti fatti e poche parole e in questo ambiente non sono certo arrivato l'altro ieri»: è orgoglioso del suo percorso musicale, Gué Pequeno, che il 16 marzo ha inaugurato sul palco di un Mediolanum Forum tutto esaurito il nuovo «Sinatra tour», dedicato all'ultimo album dato alle stampe.

Tanti gli ospiti sul palco, da Il Profeta fino a Sfera Ebbasta ed Elettra Lamborghini, passando per Luché in duetto su «Oro giallo», Marracash che ha fatto il suo ingresso su «Dali», ma anche Izi ('6AM'), Noyz Narcos ('Bastardi senza gloria'), Rkomi ('Pezzi') e Gemitaiz ('Tanta roba'). "Ho pensato alle diverse generazioni del rap italiano che mi piace - ha spiegato l'ex Club Dogo - e agli artisti con i quali, nel corso degli anni, ho collaborato nei vari modi". Con Mahmood, il rapper ha scelto di presentarsi in scena sulle rime di 'Doppio whisky', prima, e 'Soldi', il brano che ha vinto Sanremo. Ora lo aspetta la giuria di The Voice, con Gigi D'Alessio, Morgan ed Elettra Lamborghini.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy