Salta al contenuto principale

Lo scrittore trentino Carmine Abate
tradotto anche in giapponese

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
0 minuti 57 secondi

È uscito ieri in Giappone Il banchetto di nozze e altri sapori di Carmine Abate (Shinchosha). Esattamente a un anno di distanza dall'importante edizione americana.
Tanti sono stati gli elogi che si sono sprecati per questo libro. Il giornale cattolico Avvenire ha scritto: «È un elogio della vita che ha il "sapore della cuntentizza" la storia autobiografica di Carmine Abate e si sprigiona, profumata e fragrante, come un buon piatto».

In Italia il libro è stato pubblicato da Libri Mondadori che lo sta tenacemente difendendo e promuovendo anche con diverse edizioni in formato economico.
Una bella soddisfazione per lo scrittore di origine calabrese, poi emigrato in Germania e ora stabilmente residente in Vallagarina.
I giapponesi sapranno apprezzare questo libro, tra i più lodati dalla critica, e che si scosta da alcuni temi narrativi dello scrittore, occupandosi di uno dei bisogni primari dell'uomo: il cibo. Abate racconta qui l'incontro con il cibo. E anche il destino del protagonista di questo libro è intrecciato con le pietanze "saporitòse" di cui si nutre, dalla nascita in Calabria alla maturità nel Nord. Il cibo è identità e qui diventa motore del racconto: un'appassionata storia di formazione attraverso i sapori.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy