Salta al contenuto principale

Le scritte dei pastori

in un nuovo libro di Oxford

a cura di Bazzanella e Kezich

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 58 secondi

È uscito sia in formato digitale che cartaceo, il volume “Shepherds Who Write. Pastoral graffiti in the uplands of Europe from prehistory to the modern age”, a cura di Marta Bazzanella e Giovanni Kezich, con prefazione di Michael J. Rowlands, edizioni BAR Publishing Oxford (ISBN 9781407357140).
Il libro raccoglie gli atti della sessione organizzata dal Museo nell’ambito del XX convegno internazionale di arte rupestre IFRAO 2018, “Standing on the shoulders of giants”, che si è tenuto in Valcamonica, a Darfo Boario Terme (BS), dal 29 agosto al 2 settembre 2018, promosso da IFRAO (International Federation of Rock Art Organisations) e dal Centro Camuno di Studi Prestorici di Capodiponte (BS). Il titolo della sessione, curata dal Museo in collaborazione con Silvia Sandrone del Museo delle Meraviglie di Tende in Francia, era “Pastoral graffiti. Old World case studies in interpretative ethnoarchaeology”.

Questi gli altri autori dei contributi, oltre a Marta Bazzanella e Giovanni Kezich: Giovanni Barozzi, Gianfranco Bettega, Jessica Bezzi, Nicoletta Bianchi, Francesco Carrer, Fabio Cavulli, Giorgio Chelidonio, Desirée Chini, Fabio Copiatti, Vanya Delladio, Giacomo Fait, Cristina Gastaldi, Franziska Knoll, Nathalie Magnardi, Jules Masson Mourey, Edoardo Micati, Mara Migliavacca, Elena Poletti, Ausilio Priuli, Federico Troletti.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy