Salta al contenuto principale

Un inedito di Hemingway è stato scoperto da un nipote

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
1 minuto 13 secondi

Un racconto finora sconosciuto di Ernest Hemingway e' stato scoperto da un nipote dello scrittore e pubblicato per la prima volta sul settimanale "New Yorker". In "Pursuit as Happiness" (ricerca come felicita'), "Papa" narra con toni autobiografici una battuta di pesca all'inseguimento di un gigantesco marlin: le pagine fino a oggi inedite verranno incluse in una riedizione della novella "Il Vecchio e il Mare" di imminente pubblicazione.

Il racconto segue il narratore, che si chiama Ernest Hemingway come l'autore, alla ricerca "del piu' grande maledetto marlin che ha mai nuotato in questo oceano". Ernest e i suoi due amici - "Mr. Josie", il soprannome dell'amico Joe Russell con cui andava a pesca a Cuba e il suo aiutante Carl Guttiérez - ne agganciano uno, ma alla fine l'inseguimento non va come i pescatori vorrebbero.

"Quando lo abbiamo visto abbiamo capito quanto era grande.

Non spaventoso, magnifico", scrive Hemingway: "Lo vedevamo lento e tranquillo e quasi immobile nell'acqua con le grandi pinne pettorali come due lunghe lame di falce viola. Poi ha visto la barca e il filo ha cominciato a srotolarsi come se fossimo tirati da una automobile e lui ha cominciato a saltare verso il nord-ovest con l'acqua che colava ad ogni salto". Sean Hemingway ha scoperto il dattiloscritto con annotazioni di pugno dell'autore tra le carte dell'Ernest Hemingway Collection alla John F Kennedy Library di Boston: "Non capisco perche' non ha ricevuto grande attenzione. E' una gemma", ha spiegato al New Yorker.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy