Salta al contenuto principale

Lo scrittore Andrea Zoller

fra i finalisti del

Premio Raduga di Verona

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 27 secondi

C’è anche Andrea Zoller, di Rovereto, fra i venti finalisti del Premio Raduga 2020, giunto all’undicesima edizione, selezionati tra più di 600 partecipanti. Il concorso letterario italo-russo, ideato e promosso dall’Associazione Conoscere Eurasia, è dedicato ai giovani scrittori e traduttori, tra i 18 e i 35 anni, dei due Paesi. Più di 600 i partecipanti al concorso per le due categorie di riferimento: “Giovani narratori” e “Giovani traduttori”.

A contendersi il titolo di “Giovane narratore dell’anno” e “Giovane traduttore dell’anno” 5 candidati per ciascuna sezione, i cui elaborati appariranno sull’undicesimo Almanacco letterario bilingue edito da Conoscere Eurasia e distribuito in entrambi i Paesi. Andrea Zoller è tra i finalisti nella sezione italiana “Giovani traduttori” insieme a Cinzia Celone (Colverde, Como), Tatiana Lutero (Santa Margherita Ligure, Genova), Martina Morabito (Albenga, Savona), Sydney Vicidomini (Mercato San Severino, Salerbo). Per la sezione italiana “Giovani narratori” i finalisti sono Pier Franco Brandimarte (Torano Nuovo, Teramo), Maria Chiara De Pascali (Muro Leccese, Lecce), Antonio Francesco Longo (Nicolosi, Catania), Francesco Marangi (Varazze, Savona), Sydney Vicidomini (Mercato San Severino, Salerno). «La scrittura è una delle più alte forme artistiche che, come poche altre, si rivela capace di annullare qualsiasi distanza e barriera» ha dichiarato Antonio Fallico, presidente dell’associazione Conoscere Eurasia e di Banca Intesa Russia.

I vincitori saranno scelti fra i finalisti delle due sezioni, uno russo e uno italiano per ogni categoria. A procedere alla selezione, due giurie composte da esperti ed esponenti del panorama editoriale e letterario di entrambi i Paesi. La proclamazione del vincitore di ogni sezione avverrà nel corso della cerimonia di premiazione il 19 giugno. Conoscere Eurasia è un’Associazione fondata nel 2017, punto di riferimento nelle relazioni tra Italia, Unione Europea, Federazione Russa, Unione Economica Eurasiatica, Shanghai Cooperation Organization e della Grande Eurasia, dall’Atlantico al Pacifico.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy