Salta al contenuto principale

Mart, il direttore Maraniello

se ne va a maggio. Il successore

 lo nominerà direttamente Fugatti

Chiudi
Apri

Gianni Cavagna

Tempo di lettura: 
0 minuti 49 secondi

Con un nuovo presidente (VIttorio Sgarbi) e un nuovo super plenipotenziario (Franco Panizza), non c'è più posto per il direttore del Mart nminatoi 5 anni fa dalla giunta passata. Quindi Gianfranco Maraniello lascia il Mart. Il suo contratto, in scadenza il prossimo due giugno, non sarà rinnovato. Il direttore esce di scena. Una sua decisione. «Si è chiuso un ciclo» dice chi gli è vicino.
«Maraniello ha dato tanto alla città e al Trentino - commentano dai corridoi di corso Bettini -, ora lo aspettano altri importanti incarichi». Dove? Nulla di ufficiale. Probabilmente a Milano, dove Maraniello vuole tornare anche per esigenze personali. «Nessun commento» la risposta dello stesso Maraniello, né sul suo prossimo addio né sul suo futuro. Ma che se ne andrà è già stato comunicato al presidente della Provincia Maurizio Fugatti, che sarà chiamato, il prossimo anno, a nominare il suo successore. Perché per la prima volta non sarà il cda del museo a scegliere autonomamente il direttore. Un'altra novità della legge Mellarini sulla Cultura.

 

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy