Salta al contenuto principale

Claudia Gerini, premio Bacco

"Ho avuto una bella carriera,

spero in qualche altra commedia"

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 21 secondi

Gelosa ma non troppo, molto aperta al cambiamento e con un futuro tra cinema e tv, mentre sul fronte coronavirus nessuna ansia di troppo. "Inizierò tra due settimane 'Lasciarsi un giorno a Roma', un film di Edoardo Leo con Stefano Fresi che parla della fine delle storie d'amore. O meglio delle varie modalità della loro fine. Io interpreto la moglie di Fresi", a parlare così è Claudia Gerini che a Berlino ha ricevuto il Premio Bacco. Il tradimento? "Se sono tradita non perdono - sottolinea - così preferisco non saperlo. Ognuno deve fare le esperienze che crede, questa la mia opinione, l'importante è che non se ne sappia nulla". Sul fronte tv, dice: "Con Michela Andreozzi e Paola Minaccioni stiamo scrivendo un varietà musicale al femminile, ma molto classico e comico allo stesso tempo, dal titolo 'Belle ma brave'. Dovremmo proporlo a breve alla Rai con la quale abbiamo già avuto qualche abboccamento".

L'incontro è occasione di un bilancio sulla carriera: "Ho fatto tante commedie anche se a me piace variare, misurarmi in altre cose. E così spero che presto mi propongano un altro bel ruolo in questo senso. Il bello di questo mestiere - aggiunge - è il fatto che non si sa mai quello che ti arriva. Io credo però che i lavori in qualche modo li attiri, nel senso che ti devi predisporre, col tuo animo e col tuo cuore, perché questi arrivino. Questa è una cosa molto importante. Sono molto contenta di quello che ho fatto, ma mi sento aperta anche al nuovo. Credo insomma di poter dare ancora tanto. Non sono poi affatto rancorosa - spiega l'attrice -, se un ruolo lo fa una altra a me va bene cosi, non sono gelosa. Ho un bel carattere".

Nessuna paura per il Coronavirus: "Non sono ansiosa e così cerco di prendere le precauzioni indicate senza panico. Quello che mi piace ora dell'Italia è il fatto che è davvero unita. Ringrazio comunque tutti gli operatori sanitari perché stanno facendo un grosso lavoro dimostrando ancora una volta che sono una grossa squadra". La Gerini a Berlino, accompagnata dal suo compagno Simon Clementi, ha partecipato venerdì scorso alla 'Notte delle Stelle' con cena di gala piena di italiani che vivono da anni nella capitale tedesca. In questa occasione ha ricevuto il premio Bacco arrivato alla 27/a edizione, riconoscimento che viene assegnato nell'ambito del Festival Internazionale del Cinema di Berlino dai critici e dagli inviati italiani presenti. E questo grazie alla volontà di Massimo Mannozzi che ne è l'ideatore, finanziatore e presidente onorario. Un premio già assegnato, tra gli altri, a Sofia Loren, Claudia Cardinale, Stefania Sandrelli, Laura Morante, Volker Schlöndorff, Wolfgang Stumpf, Walter Veltroni, Giuliano Gemma, Zhang Yimou, Luciano Emmer e Bruno Ganz. "Un grande onore per me - conclude l'attrice - ricevere questo premio che ti dà l'occasione anche di capire quanto si è amati anche all'estero".

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy