Salta al contenuto principale

Morto a 94 anni Stanley Donen

sceneggiò "Singing in the rain"

e "7 spose per 7 fratelli"

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 58 secondi

È morto a Hollywood alla bella età di 94 anni Stanley Donen, sceneggiatore e regista di grandi musical classici del cinema, fra cui l’indimenticabile capolavoro «Singing in the Rain», ed anche Leone d’oro alla carriera a Venezia.

La sua vita è stata nel segno del sodalizio con Gene Kelly: Donen, ballerino sui palchi già a 10 anni, si cimentò personalmente nella famosa scena in cui il grande ballerino danza innamorato con l’ombrello.
Forse il numero più famoso e citato della storia del musical.

Ma nel suo carnet altri titoli importanti: «Fascino», con Rita Hayworth e «Facciamo il tifo insieme» con Esther Williams. E tutto ebbe inizio nel 1949 quando Donen e Kelly insieme, scritturati dal grande produttore MGM Arthur Freed, realizzano «Un giorno a New York» che rivoluziona il musical.

È un successo che raddoppia in «Cantando sotto la pioggia», nel ‘52. Poi Donen si mette in proprio e sforna «Sua altezza si sposa», con Fred Astaire che perde la forza di gravità e balla sui muri, poi «Tre ragazze di Broadway». Ma soprattutto è l’amatissimo western musical «7 spose per 7 fratelli» che lo laurea grande del musical. E l’elenco potrebbe continuare: ha diretto altre decine e decine di film.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy