Salta al contenuto principale

Dai Rumpled un inno per gli ultimi

Nuova release per la band che pubblica l'Ep "Toss The Coin" con sette brani fra cui The Gipsy Dancer

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
3 minuti 10 secondi

Nuovo Ep per The Rumpled una delle più note band della scena regionale che ha portato da tempo la sua sigla ben oltre i confini del Trentino Alto Adige. L'Ep Toss The Coin , che verrà pubblicato in forma digitale per la Black Dingo Productions, oggi, contiene sette brani fra cui anche i due singoli a partire da «The Gipsy Dancer» che ha anticipato l'uscita di questo lavoro accompagnato da un videoclip che segna ancora una volta l'attitudine irish-folk e rock della formazione di Trento.
L'ultimo singolo è invece «Stand up» che i Rumpled definiscono come: «Un inno per gli ultimi, i rinnegati, coloro che vengono dimenticati da tutti, coloro per cui che esca testa o croce non ha alcuna importanza».

Il disco, con la cover disegnata dal giovane disegnatore veneto Norberto Filott , completa la sua tracklist con le canzoni Take a Drop, The Road, One Love, Broken Romances e Patty's Jig. I Rumpled, in circolazione dal 2013, vedono nella loro attuale line up il cantante Marco Andrea Micheli accanto a Davide Butturini, Patrizia Vaccari, Michele Mazzurana, Tommaso Zamboni e Marco Zuccati . «Testa o cuore? Amore o odio, coraggio o paura? - dicono le note che accompagnano l'Ep - sette sono i pezzi in cui un cuore si può corrompere, sette sono le vite di cui un uomo può essere l'artefice. Lancia la tua moneta e scopri il tuo destino».

Nel sound dei Rumpled fin della origini le radici irish folk si mescolano con un anima punk tipica di gruppi storici del genere come, per fare un nome i leggendari Pogues di Shane Mc Gowan ma anche Flogging Molly e Dropkick Murphys. Obiettivo fare ballare il pubblico ai loro live trascinanti e trasformare i loro show in una vera festa alternando composizioni originali ad una serie di classici del folk irlandese. Azzeccata la loro scelta di iniziare nel 2015 una collaborazione, in corso ancor oggi, con il producer Gianluca Amendolara che con la sua Black Dingo Productions si lega a nomi conosciuti della scena italiana come The Rumjacks, The Cloverhearts e Punkreas.

Nell'estate 2016 la band vince l'European Celtic Contest organizzato in occasione di Montelago Celtic Festival e trova la spinta giusta per realizzare nel 2018 il primo album «Ashes & Wishes» co-prodotto da Black Dingo Production e da Upload Sounds, che li porta a suonare su più di sessanta palchi tra Italia, Svizzera e Francia.
Il secondo tassello della loro produzione è l'Ep «Grace O'Malley», lanciato esattamente un anno fa, si è fatto apprezzare sia per quanto riguarda le vendite del formato fisico sia per il successo digitale con oltre un milione di ascolti solo sulla piattaforma Spotify.

 

Dopo la pubblicazione del cd i Rumpled hanno intrapreso un lungo tour, di oltre quaranta date sotto la sigla di «Grace O'Malley Tour» anche fuori i confini nazionali che ha portato la band ad esibirsi in rimportanti festiva europei come il Roi Arthur Festival di Bréal-sous-Montfort in Francia.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy