Salta al contenuto principale

Fai la tua pArte: venerdì 21 giugno
torna l'evento nelle strade di Levico Terme

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 54 secondi

Musica, danza, pittura, scultura, fotografia, grafica, “writers”, ma anche discipline circensi, momenti di animazione per tutte le fasce d’età a partire dai bambini, letteratura, contaminazioni tra diversi generi, intrecci, e collaborazioni. Sono questi gli ingredienti di “Fai la tua pArte” che dopo due anni di pausa torna con una doppia data: a Levico Terme, il 21 giugno, e a Baselga di Pinè il primo settembre. “Fai la tua pArte -  ha spiegato il neo presidente di Appm Marco Depaoli - è la proposta dell’Associazione provinciale per i minori che negli anni ha visto una progressiva crescita di consenso ed entusiasmo tra le centinaia di protagonisti e nel pubblico che ha sempre premiato la manifestazione per la sua varietà e la sua particolarità”.

Durante le due giornate di “Fai la tua pArte”, sotto la direzione artistica di Carmine Ragozzino, la strada si trasformerà in vetrina di talenti, idee ed esperienze multimediali per riproporre una manifestazione che giunta quest’anno alla sesta edizione vuole crescere in qualità e varietà di partecipazione. L’organizzazione non ha mai posto vincoli o barriere alla creatività:  “Fai la tua pArte” mette sullo stesso piano artisti rodati e neofiti e chiede ai partecipanti di mettersi in gioco occupando con le loro arti gli spazi del corso centrale di Levico Terme e di Baselga di Pinè in una sequenza ininterrotta di esibizioni. A “Fai la tua pArte” gli artisti diventano organizzatori offrendo oltre alle loro capacità anche la disponibilità piena a facilitare il compito del team che gestisce un evento complesso perché mette in campo una grande varietà di espressioni artistiche contemporaneamente.In attesa di conoscere i protagonisti dell’evento di Baselga di Pine più definita è la lista delle adesioni ricevute per Levico Terme con la festa che si aprirà alle 18. Sul fronte dei musicisti si ascolteranno Andrea Lorusso e la Banda larga, Kate - Caterina Zuzuk, Luca Lorenzi , Matteo Ganzerli, Nana Motobi, Handle With Care, Rapknot, Matteo Margon, Italian Idiots on Holiday , The Mazo ed Etereal. Per quanto riguarda le arti figurative spazio a Monica Bortolameotti, Scudo- Riccardo Motter , I fratelli scarabocchio - Umberto Rigotti e Rudi Patauner , Artbus Andromeda, Beetart - Michele Poli, Giorgia Bros illustrator, Alessio Rizzo, Writers street artist - Filippo Menolli,  Artbus - Assocoazione Andromeda, accanto allo scultore Il Tino  nome d’arte di Valentino Curzel. Ma ci sarà spazio anche per l’attività circense dei Trampolieri dell’Arcobaleno e del duo Cri e Davide, per i balli di Sincronia Danza e Bboy Ozn Youngbotz, per il prestigiatore Thomas Borgogno e per le fiabe musicate di Luisa Clerico.

 

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy