Salta al contenuto principale

Alla Bookique stasera la techno balkan punk di Morigi

La band creata da Gabriele Roccato vuole portare la musica Balkanica verso frontiere ancora inesplorate

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
1 minuto 37 secondi

E’ la particolare miscela di folk balcanico e di elettronica dei Morigi a segnare lo spazio live di stasera, venerdì 22 febbraio, alla Bookique di Trento.

Il progetto Morigi nasce da un idea di Gabriele Roccato, già frontman e fondatore della Babbutzi Orkestar. La voglia è quella di uscire dagli schemi, e portare la musica Balkanica verso frontiere ancora inesplorate. Il punto di partenza per questo viaggio è una domanda: "che cos'è la Techno Balkan?".

La risposta è arrivata dall'incontro con Antonio Polidoro (Pashmak, Younger & Better) e Manfredi Borsetti (Nobu Lab). Il trio, riunitosi per la prima volta nel 2014, ha aperto i cassetti di Gabriele, trovando dei brani che avrebbero potuto sperimentare le loro più spericolate immaginazioni techno-punk.

 

Sinth dopo Sinth, chicabum dopo chicabum, lentamente le tracce hanno iniziato a prendere forma e soprattutto vita. I risultati sono andati oltre quella risposta che i tre cercavano, trovando una dimensione a tutti estranea, un buco nero in un orbita inesplorata, un satellite impazzito dalle intenzioni folli, suoni che curano i sensi e guastano l'anima.

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy