Salta al contenuto principale

I Krambrinis aprono la rassegna jazz Interplay al Porteghet di Trento

Inizia oggi la serie di live del lunedì organizzati dal musicista jazz Alessandro Bianchini

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 17 secondi

Il Bar Porteghet apre le sue porte al battito della musica jazz. Il locale nel cuore di Trento, Piazzetta Niccolò Rasmo, propone infatti a partire da oggi lunedì 14 gennaio, alle 19, la prima edizione di 'Interplay', rassegna jazz che vuole accompagnare il pubblico da gennaio a maggio. Un'iniziativa culturale è stata fortemente voluta dai proprietari del locale , Andrea Margoni e Paolo Crocetti, anche sull'onda del successo riscosso dalle serate del giovedì, organizzate da Monica Condini con la proposta di gruppi musicali eterogenei. A curare la rassegna "Interplay" Alessandro Bianchini, percussionista e vibrafonista di Trento che punta per questa prima fase su cinque live jazz molto diversificati tra loro nel segno di musicisti jazz del territorio legati a gruppi emergenti del panorama italiano e locale. Si inizia con i Krambrinis, quartetto jazz composto da Giuliano Cramerotti (chitarra), Alessandro Bianchini (vibrafono), Fabrizio Larentis (contrabbasso), Gianlorenzo Imbriaco (batteria). Una formazione che propone brani originali, in stile standard-jazz, composti da Giuliano Cramerotti ed ispirati ai musicisti che maggiormente hanno influenzato la sua formazione. Tra questi, Part Martino, Ralph Towner, John Scofield, Bill Frisell e Pat Metheny.

Lunedì 11 febbraio ospite della rassegna il gruppo 'Oyster', quartetto composto da Matteo Cuzzolin (sax tenore), Demetrio Bonvecchio (trombone), Marco Stagni (contrabbasso), Filip Milenkovic (batteria). Il terzo concerto è in programma per lunedì 11 marzo e vedrà la partecipazione del 'Turella-Grossi-Canevali Trio', gruppo storico del panorama jazzistico trentino composto da Matteo Turella (chitarra), Giordano Grossi (contrabbasso), Carlo Canevali (batteria). Il 15 aprile on stage il 'Sonata Island Quartet' la formazione, guidata da Emilio Galante, che propone il progetto 'Letters to Evans' e vedrà impegnati sul palco insieme al flautista anche Stefano Colpi (contrabbasso), Giuliano Cramerotti (chitarra) e Gianlorenzo Imbriaco (batteria). La prima edizione della rassegna 'Interplay' si chiuderà il 13 maggio sulle note del gruppo lombardo "Ermanno Novali Trio" formato da Ermanno Novali (pianoforte), Luca Pissavini (contrabbasso) e Matteo Milesi (batteria).

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy