Garda / La tragedia

Sub di 62 anni muore durante un'immersione nel lago, in ospedale l'amico che lo ha soccorso

È accaduto oggi, 28 gennaio, a Gargnano (Brescia): la vittima è stata colta da un malore a circa 45 metri di profondità, il compagno di immersione lo ha subito riportato in superficie ma non c'era più nulla da fare. Il soccorritore è stato ricoverato in camera iperbarica

TRENTO. Un sub bresciano è morto questa mattina nelle acque del lago di Garda.

È accaduto a Gargnano, in provincia di Brescia, località che si trova alll'incirca a metà del litorale occidentale del lago.

L'uomo, 62 anni, stava prendendo parte a un'immersione, questa mattina, 28 gennaio, verso le 10.30.

Si tratta di un sub esperto ma nel corso dell'immersione, quando si trovava a circa 45 metri di profondità, avrebbe accusato un malore.

Subito soccorso da un compagno, il sub è stato portato in superficie e soccorso da un'imbarcazione di pescatori che si trovava nell'area.

Aveva perso i sensi e i tentativi di rianimarlo sono stati purtroppo vani.

Sul posto sono sopraggiunti anche l'elisoccorso, la guardia costiera, i vigili del fuoco, polizia locale e carabinieri.

A quanto pare, il gruppo di amici si ritrovava ogni settimana per immergersi in questa zona.

Il sub che è risalito velocemente per aiutare l'amico ha riportato conseguenze ed è stato trasferito in elicottero all'ospedale di Città di Brescia per essere sottoposto al trattamento in camera iperbarica.

DOVE È SUCCESSO


Visualizza mappa ingrandita

comments powered by Disqus