Pandemia / La scuola

Fugatti: faremo tuto il possibile per mantenere le lezioni in presenza. Oggi sono già 70 le classi in quarantena

Il presidente della Provincia ribadisce l'impegno ma non nasconde che il trende di contagi fra gli studenti è significativo (circa 2.500 questa settimana). Sul fronte dei docenti gli attualmente positivi sono 500 cui si aggiungono 200 no vax sospesi

TRENTO. "Teniamo molto monitorato il numero di classi che ogni giorno hanno numeri per entrare in dad, però la volontà è fare il possibile per mantenere la scuola in presenza, questo a fronte di un alto livello di contagio che colpisce i giovani e questo è un dato oggettivo, quindi bisogna monitorare giorno per giorno".

Così, in conferenza stampa, il presidente della Provincia di Trento, Maurizio Fugatti. In Trentino si stanno ancora valutando le regole nazionali per il passaggio delle classi in dad in base al numero di contagi.

Al momento, ha spiegato in conferenza stampa il dirigente del Dipartimento istruzione, Roberto Ceccato, gli insegnanti sospesi perché senza vaccino sono circa 200, quelli contagiati circa 500, inoltre i contagi odierni tra gli studenti sono attorno ai 400 casi, un dato che conferma il trend settimanale da 2.500 positivi.

Le classi in quarantena da 49 sono passate a 70, quindi ogni giorno sono tra le 20 e le 25 le nuove sezioni interessate.

comments powered by Disqus