Università / La prova

Test di Medicina, oggi il grande giorno anche a Trento: 650 ragazzi in corsa per 60 posti

Saranno circa 77mila gli studenti che proveranno a mettere le mani su uno dei 15.273 posti messi a disposizione per il prossimo anno accademico nelle facoltà di Medicina e Chirurgia degli atenei statali d'Italia. Il “business” dei corsi di preparazione

TRENTO. Tutto pronto per i test di ingresso alla facoltà di Medicina ed Odontoiatria, che partiranno oggi alle ore 13 in tutta Italia e che coinvolgeranno quasi 650 ragazzi nella sola città di Trento.
 

La sfida (perché di questo si tratta) per entrare nella nostra sede è davvero tosta: solo 60 infatti i posti disponibili, con più di 400 futuri studenti che, stando alle prime stime (i numeri definitivi tuttavia arriveranno solo nella giornata di oggi una volta terminate le prove), sembra abbiano indicato come preferita proprio la struttura del capoluogo. Ma al netto di questi dettagli, uno su tutti sarà in effetti quello più importante: il test infatti si svolgerà in presenza e, seppure nel massimo ed attento rispetto delle norme anti-contagio vigenti, si tratterà di un momento particolarmente sentito per le tante studentesse ed i tanti studenti che finalmente potranno tornare a respirare aria di socialità, con emozioni condivise e sostegno reciproco.

 

Saranno quindi tanti gli amici, gli ex compagni di scuola ed ovviamente i fuori-sede che cercheranno di aggiudicarsi uno degli ambiti posti nell’università trentina. Così come l’anno scorso, sarà l’area dell’ex Cte ad ospitare i più di seicento ambiziosi ragazzi, con tre “tranche” che permetteranno lo svolgimento dell’esame, ognuna di cento minuti di durata.

 

Il test: così in Italia

 

Saranno circa 77mila gli studenti che proveranno a mettere le mani su uno dei 15.273 posti messi a disposizione per il prossimo anno accademico nelle facoltà di Medicina e Chirurgia degli atenei statali d'Italia. Una vera sfida: a passare sarà solo 1 su 5. L'identikit realizzato da Skuola.net degli aspiranti camici bianchi del 2021 racconta di ragazzi molto agguerriti. Il sito ha raccolto la testimonianza di 500 giovani che si siederanno al banco per sostenere la prova.
 

A conferma di quanto detto c'è il fatto che molti di loro sono dei veterani dei test, che hanno tentato già in passato la gloria ma che, di fronte alla sconfitta, non si sono arresi: circa 3 su 10, infatti, sono come minimo al secondo tentativo, avendo fallito l'appuntamento negli anni precedenti. Sono comunque la stragrande maggioranza (70%) quelli che saranno per la prima volta al cospetto dei quiz di medicina. Ma un numero così alto di “ripetenti” ci dà ugualmente la misura di quanto sia determinato chi vuole intraprendere la carriera medica.
 

Per aumentare le chance di successo, si è arrivati a spendere anche oltre 500 euro (così dice il 29% del campione). Un altro 15% si è attestato tra i 300 e i 500 euro, il 33% si tenuto tra 100 e 300 euro, solo il 23% è riuscito a contenere l'esborso sotto i 100 euro.

comments powered by Disqus