Salta al contenuto principale

Plebei: il singolo Giocofouco

segna il ritorno della band roveretana

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 34 secondi

Tornano in azione i Plebei una delle più belle e longeve realtà della scena musica roveretana. La band ha lanciato il singolo “Giocofuoco” estratto dal nuovo disco “Velo S velo” la cui uscita è prevista per il 4 maggio, distribuito e promosso da Alka record label.

Un lavoro che attendiamo con grande curiosità quello del gruppo formato da Vincenzo Palombo (voce), Mario Speziali (chitarra), Simon Coppolino (fisarmonica), Simone Oss (batteria) e Nicola Bertolini (contrabbasso). Su questo primo assaggio dal loro cd, accompagnato da un videoclip realizzato da Mebble Studio  i Plebei ci hanno raccontato: «“Giocofuoco” mette al centro l’uomo come realtà di sé stesso, l’animale-uomo, che a motivo della sua intelligenza può raggiungere il più alto gradino della scala sociale, però poi prende maggiore coscienza e si accorge di non essere davvero felice, gli manca ancora qualcosa, sente che l’onere dell’intelligenza non è stata sufficiente a renderlo completo. Ecco che nei suoi viaggi d’affari in Paesi poveri, scopre che molte persone trovano la felicità nell’umiltà, nelle cose semplici, nell’amorevole condivisione e nel rispetto della natura. L’uomo allora si interroga cominciando a spogliare la verità dal primo velo e capisce che la mente è inaffidabile perché “mente”».

“Velo S velo” si annuncia come l’ultimo tassello del percorso dei Plebei nati nel 1996 come band di musica blues e con un repertorio di brani per la maggior parte originali. Dal 2001, grazie ad una profonda ricerca, i Plebei hanno apportato una sostanziale revisione alla loro musicalità. Nel 2006 realizzano il primo demo-album, “Illusioni fittizie live”, registrato durante un concerto tenuto a Castellano nell’ambito di “Castelfolk”. Proseguendo verso una maggiore attività live di promozione del progetto, negli anni 2008/2009, compongono e presentano lo spettacolo teatrale “Lucinfuga”, che portano anche fuori dai confini regionali del Trentino in festival, locali, circoli Arci e teatri. Nel  2016, esce l’album “Eterna è la tensione, di clavicole ingranaggi e leve” distribuito e promosso dall'etichetta (R)esisto, registrato ai Niva your sound! di Ivan Benvenuti e Metro Studio, con il quale raccolgono apprezzamenti dagli addetti ai lavori. Il disco contiene undici brani che attingo dal blues, al folk, ma anche dalla canzone popolare italiana, tra cui il singolo “Mosse e Contromosse”.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy