Ucraina / La crisi

Putin alla guerra del gas con l'Occidente: “Pagamento con il rublo o da domani contratti interrotti”

La prima reazione arriva dal ministro dell'economia francese Bruno La Maire e dal collega tedesco Robert Habeck in una conferenza stampa congiunta a Berlino. I due Paesi si dicono pronti a questa evenienza. Francia e Germania quindi “si preparano nel caso in cui la Russia bloccasse le forniture di gas”

PUTIN Tutto quello che non sai

MOSCA. Riparte con violenza la guerra del gas tra la Russia e l'Occidente. Putin rilancia le sue minacce di interrompere la forniture di gas verso l'Europa se non verrà pagato in rubli. Francia e Germania rispondono in tempo reale dicendosi pronte a questa evenienza.

Il presidente russo ha firmato oggi il decreto presidenziale sulle regole del commercio di gas naturale russo con i cosiddetti Paesi ostili per il pagamento in rubli e, tanto per essere chiaro, ha detto che "nessuno ci vende niente gratis, e nemmeno noi faremo opere di carità. Ciò significa - ha aggiunto - che i contratti esistenti, in caso di mancato pagamento del gas in rubli, da domani saranno interrotti". Secondo il Cremlino, i Paesi occidentali dovranno aprire un conto in rubli presso le banche russe per pagare il gas in rubli, sottolineando che si tratta di un passo verso la sovranità finanziaria della Russia.

  • LA PASSIONE PER GLI OROLOGI - La passione per gli orologi di lusso di Vladimir Putin non è certo un segreto: basta scorrere le foto ufficiali negli anni per vedere numerosi modelli pregiati al suo polso. Da un Patek Philippe da 48 mila dollari a un A.Lange & Sohne da 400 mila, secondo il partito di opposizione Solidarnost solo sommando gli orologi visti nelle sue apparizioni pubbliche il valore della sua collezione è di oltre mezzo milione di euro
  • LE LUNGHE ATTESE - Sono numerosi i leader mondiali rimasti ore al Cremlino prima di incontrare Putin: farli attendere è spesso una delle sue strategie. Successe con papa Francesco (80 minuti), con John Kerry (3 ore), con Angela Merkel (2 ore e mezza)
  • LA VITA PRIVATA ATTUALE - Poco si sa ufficialmente sulla sua vita privata del post divorzio, ma in molti sostengono che la sua nuova compagna sia l'ex ginnasta olimpica Alyna Kabaeva, trent'anni più giovane di lui, con cui avrebbe avuto quattro figli. "Amo e sono ricambiato", è quanto dichiarato da Putin sulla sua attuale situazione sentimentale.
  • IL SUPER YACHT PERSONALE - Il mega yacht Scheherazade, dal valore di 700 milioni di dollari e ancorato nel porto di Marina di Carrara sarebbe di Putin, secondo informazioni raccolte dall'intelligence americana, attraverso una serie di società di comodo
  • IL SEGRETO SULLA SUA RICCHEZZA - Ma quanti soldi ha Vladimir Putin? Gli analisti stimano che la sua ricchezza personale ammonti a 200 miliardi di dollari, secondo quanto riferito al Senato americano durante un'audizione
  • L'AMORE PER I CANI - Sono almeno sette i cani che hanno vissuto nella casa di Vladimir Putin, che in più occasioni ha ricordato il suo amore per gli animali. I loro nomi: Paša, Vernyj, Buffy, Yumé, Connie, Tosja e Rodeo.
  • IL REDDITO UFFICIALE - La dichiarazione finanziaria pubblicata dal Cremlino per l'anno 2020 di Vladimir Putin è di 140.000 dollari. In questa dichiarazione Putin sostiene di avere tre auto di proprietà, una roulotte, un appartamento di 800 metri quadrati con un garage e un appartamento da 1600 metri quadrati con due posti auto
  • LE FIGLIE - Putin ha due figlie ufficiali nate dal matrimonio con Lyudmila Shkrebneva: Maria (1985) endocrinologa ed Ekaterina (1986) esperta in neuroscienze
  • L'EX MOGLIE - Vladimir Putin si è sposato nel 1983 con Lyudmila Shkrebneva, ex hostess dell’Aeroflot. Per anni sostiene di non aver saputo che il marito era un agente dei servizi segreti russi. I due annunciarono il divorzio nel 2013
  • IL MISTERO DELLE ORIGINI ITALIANE - Più volte, nel corso degli anni, sono scattate ricerche per verificare l'eventuale lontana origine italiana di Vladimir Putin, più precisamente da Costabissara. nel vicentino dove risiedono almeno una cinquantina di famiglie che di cognome fanno per l'appunto Putin
  • I GENITORI - Vladimir Putin è nato il 7 ottobre 1952 a San Pietroburgo. Il padre Vladimir Spiridonovic Putin era un sommergibilista e poi operaio in unafabbrica di treni. La madre, Marijai Ivanovna Šelomova, era un'operaia

Gli orologi, lo yacht, il mistero delle origini vicentine: tutto quello che (forse) non sapete di Vladimir Putin

Dallo yacht di lusso al patrimonio personale stimato in 200 miliardi di dollari, dal mistero delle sue origini vicentine alla vita privata: ecco quello che (forse) non sapete su Vladimir Putin



La prima reazione arriva dal ministro dell'economia francese Bruno La Maire e dal collega tedesco Robert Habeck in una conferenza stampa congiunta a Berlino. I due Paesi si dicono pronti a questa evenienza. Francia e Germania quindi “si preparano nel caso in cui la Russia bloccasse le forniture di gas”.

Secondo quanto ha affermato Le Maire, “potrebbe esserci una situazione in cui domani, in circostanze particolari, non ci sarà più il gas russo. Sta a noi preparare questi scenari e ci stiamo preparando”. I due ministri hanno comunque ribadito che Francia e Germania non accetteranno “in alcun modo di pagare il gas in altre divise rispetto a quelle sancite dai contratti”.

I governi dei due Paesi, hanno spiegato ancora, “si coordineranno in modo stretto e quotidiano” per reagire all'aumento dei prezzi e allo shock energetico. Siamo determinati a proteggere le imprese e i bilanci privati'. Il prezzo del gas balza subito in Europa dopo le parole di Putin sul pagamento in rubli.

 

Ad Amsterdam le quotazioni salgono a 127 euro al Mwh, per poi ripiegare a 123 euro con un rialzo dell'1,5%. A Londra il prezzo sale a 302 penny al Mmbtu, in rialzo del 5,6%. Il decreto di Putin prevede che Gazprombank apra conti speciali in rubli per gli acquirenti di gas dei Paesi ostili. Le misure previste dal decreto scattano da domani, 1 aprile. 

comments powered by Disqus