La guerra / Ucraina

Bombardamenti russi su Kiev, capitale assediata. Zelensky: già in città forze speciali che mi danno la caccia

Situazione sempre più drammatica nella capitale colpita dai missili, avanzano le forze militari di Mosca, aumentano le vittime anche fra i civili, suonano le sirene e i cittadini si rifugiano nei sotterranei e nelle stazioni della metro. Velivolo russo abbattutto precipita su due edifici. Scuola bombardata nel Donetsk: due morti. Mezzi corazzati a pochi chilometri dalla città. Esplosioni anche in altre zone del Paese, emergenza profughi

IL CONFLITTO Dall'annuncio di Putin alle reazioni di Europa e Usa. I russi controllano Chernobyl
LE FOTO Missili sulle case e sulle piazze
PACIFISTI In Russia c'è anche chi dice no al conflitto: arrestate 500 persone

LA PAURA Molti i profughi in fuga verso la Moldavia
TRENTINO La condanna di Fugatti e del mondo sindacale

 

ROMA

ROMA. Un pesante attacco aereo con missili e armi pesanti ha colpito stamani la capitale ucraina Kiev.

Ieri sera lo stesso presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha scritto che nella capitale sono in azioni militari delle forze spacili russe che avrebbero l'obiettivo di arrestare i vertici del governo ucraino

"La difesa aerea della città ha respinto con successo l'assalto", riferiscono i media locali precisando che i frammenti di un aereo russo, presumibilmente un drone, e una serie di missili sono stati intercettati e sono caduti su due edifici residenziali.

Gli edifici, situati nella parte orientale della città sono andati a fuoco e tre persone sono rimaste ferite, una delle quali versa in condizioni critiche, ha detto il sindaco di Kiev, Vitali Klitschko.

Secondo la Cnn, Kiev è stata colpita stamani con missili balistici o da crociera: lo riferisce la Cnn citando Anton Gerashchenko, consigliere del capo del ministro degli Affari interni.

La contraerea in azione a Kiev: «Ecco il video dell’abbattimento di un jet russo»

Una pioggia di missili russi è caduta nella notte su Kiev, la capitale ucraina. Molte le esplosioni anche nella mattinata di oggi. Il ministero dell’Interno ucraino ha affermato che la contraerea ha funzionato e che un jet russo è stato abbattuto nei cieli della capitale. Questo video, diffuso da Anton Gerashenko, consulente del ministero dell’Interno, documenterebbe proprio l’abbattimento.

L'equipe della Cnn sul posto ha sentito due forti esplosioni nel centro della capitale e una terza forte esplosione a distanza.

Due insegnanti sono stati uccisi da un bombardamento su una scuola a Gorlovka, nell'autoproclamata Repubblica popolare di Donetsk. Lo rende noto il sindaco della città, Ivan Prikhodko. "Due insegnanti - le sue parole su Telegram - sono stati uccisi in un attacco alla scuola numero 50". Prikhodko ha aggiunto che c'e' anche una persona ferita.

Le esplosioni, la paura, le proteste: le immagini di una notte terribile

La prima notte di guerra in Ucraina è trascorsa tra la paura di nuovi attacchi e le proteste di chi scende in piazza per esprimere tutto il suo disgusto su quanto sta accadendo. Ecco le immagini di una notte terribile (foto Ansa/Epa/Afp/Twitter)

Le forze ucraine potrebbero aver abbattuto un missile o un aereo russo sulla capitale Kiev, secondo fonti della Ukrainska Pravda. Sarebbe questa la fonte delle forti esplosioni udite poco fa nel centro della città.

Le forze russe "hanno già perso circa 800 uomini", secondo il ministero della Difesa ucraino. "Le perdite per la Russia includono anche sette aerei, sei elicotteri, 130 veicoli corazzati da combattimento e oltre 30 carri armati", ha aggiunto il dicastero citato dal sito di notizie ucraino Kyiv Independent.

Ieri Kiev aveva parlato di almeno 137 vittime ucraine e di molti feriti.

Ma nella notte purtroppo morti e feriti, anche fra i civili nei palazzi colpiti, sarebbero aumentati.

Intorno alle 4.30 ora locale (le 3.30 in Italia) i residenti nell'area di Osokorki hanno sentito due potenti esplosioni.

"Gli attacchi a Kiev con missili da crociera o balistici stanno continuando", ha scritto su Telegram Anton Gerashchenko, consigliere del ministro dell'Interno. Rottami sarebbero caduti su una casa, dove è scoppiato un incendio.

I danni dei missili caduti, le piazze che protestano: le ultime drammatiche immagini della guerra

Ci sono le immagini delle abitazioni e delle strade distrutte dai missili, ma anche quelle delle proteste nelle piazze di tutto il mondo: ecco le ultime immagini Ansa / Epa sulla guerra in Ucraina

Le forze russe "hanno già perso circa 800 uomini", secondo il ministero della Difesa ucraino. "Le perdite per la Russia includono anche sette aerei, sei elicotteri, 130 veicoli corazzati da combattimento e oltre 30 carri armati", ha aggiunto il dicastero citato dal sito di notizie ucraino Kyiv Independent.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha dichiarato che dall'inizio dell'invasione russa 137 militari ucraini sono stati uccisi e 316 sono rimasti feriti. "Purtroppo, secondo le stime preliminari oggi abbiamo perso 137 nostri eroi, inclusi 10 ufficiali; 316 sono rimasti feriti", ha detto Zelensky sul suo canale Telegram.
"Forze nemiche di sabotaggio sono entrate a Kiev, ma io resto qui', ha quindi annunciato, secondo quanto riporta il Kyiv Independent, il presidente ucraino. Zelensky ha spiegato che resterà a Kiev e che anche la sua famiglia non lascerà l'Ucraina. "Anche se la Russia - ha aggiunto - mi ha identificato come obiettivo numero uno e i miei familiari come obiettivo numero due". "Il destino del Paese - ha concluso - dipende dai nostri soldati e dal nostro popolo".

L'Ucraina "è stata lasciata sola" a combattere la Russia, afferma ancora Zelensky chiedendosi polemicamente: "Chi è pronto a combattere con noi? Non vedo nessuno. Chi è pronto a dare all'Ucraina una garanzia di adesione alla Nato? Tutti hanno paura", ha detto in un video pubblicato sul sito della presidenza ucraina.

Gli Usa sono pronti ad accettare profughi ucraini che fuggono dall'Ucraina: lo ha detto Jen Psaki. La portavoce della Casa Bianca ha aggiunto che le truppe americane aiuteranno i Paesi europei a trasportare i rifugiati.
La Casa Bianca ha espresso sdegno alle "notizie credibili" da fonti ucraine che lo staff della centrale nucleare di Chernobyl è stato preso in ostaggio da truppe russe, come ha scritto su Fb Alyona Shevtsova, consigliera del comando delle forze terrestri ucraine. "Condanniamo e chiediamo il loro immediato rilascio", ha detto la portavoce Jen Psaki, aggiungendo che il loro sequestro potrebbe ostacolare gli sforzi per gestire l'impianto.

Gli Usa, insieme all'Albania, hanno chiesto il voto oggi in Consiglio di Sicurezza Onu sulla bozza di risoluzione che condanna l'aggressione della Russia e la violazione dell'integrità territoriale dell'Ucraina.

Lo confermano fonti diplomatiche precisando che si terrà alle 15 ora locale, le 21 italiane. Il testo è destinato al fallimento perchè Mosca userà il suo diritto di veto in Consiglio per bloccarlo, ma Washington punta ad ottenere la più ampia maggioranza possibile e poi portare la risoluzione nei prossimi giorni in Assemblea Generale.

Quando Vladimir Putin annuncia l'invasione, a Kiev mancano pochi minuti alle cinque del mattino. L'ora più buia dell'Ucraina inizia con poche frasi preparate da giorni, che cancellano settimane di promesse del Cremlino e appelli del mondo intero: le forze della Russia, annuncia il suo leader, varcano le frontiere per compiere "un'operazione militare speciale" e "smilitarizzare" il Paese.

Kiev si prepara a difendersi da un imminente attacco delle forze russe e diecimila fucili automatici sarebbero stati distribuiti nelle ultime ore ai civili della capitale. Lo riportano fonti del ministero degli interni ucraino citate da alcuni media internazionali.

Il presidente dell'Ucraina Volodymyr Zelensky ha firmato il decreto per la mobilitazione generale in Ucraina. La decisione risponde ai molteplici attacchi dell'esercito russo intrapresi nel Paese. La dogana ucraina aveva già annunciato prima della pubblicazione del decreto di mobilitazione generale che gli uomini ucraini di età compresa tra i 18 e i 60 anni non potevano più lasciare l'Ucraina.

comments powered by Disqus