Salta al contenuto principale

Ronaldinho lascia il calcio: i numeri e i gol più belli

Il fuoriclasse brasiliano si ritira ufficialmente dal calcio: non giocherà più come professionista. Lo ha annunciato il suo rappresentante, il fratello Roberto de Assis Moreira, due anni dopo l'ultima partita dell'ex campione del mondo. Ronaldinho, 37 anni, non gioca infatti una competizione ufficiale dal 2015, quando vestiva con la Fluminense di Rio de Janeiro. "Si è fermato. È finita. Faremo qualcosa di grande, dopo la Coppa del Mondo, probabilmente ad agosto", ha aggiunto il fratello del giocatore. Nella sua carriera, iniziata nel Grêmio e proseguita nel Paris Saint-Germain prima della consacrazione nel Barcellona, ha conquistato numerosi titoli nazionali e internazionali tra Europa e America. Nel 2002 è stato proclamato campione del mondo in Corea e Giappone. A livello individuale ha vinto un'edizione del Pallone d'oro (2005) e due del FIFA World Player of the Year (2004 e 2005), eguagliando il primato di Ronaldo, ed è stato nominato calciatore sudamericano dell'anno nel 2013. Nel marzo 2004 Pelé l'ha inserito nella FIFA 100, la lista dei più forti calciatori viventi.