Salta al contenuto principale

Primiero, niente guardia medica

i pazienti chiamano i Carabinieri

e scatta la denuncia del medico

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 1 secondo

La guardia medica, chiamata dai pazienti di sera, non si presenta e non è nemmeno presente in ambulatorio e allora scatta la telefonata ai Carabinieri, che alla fine denunciano il medico.

E’ accaduto in Primiero: martedì scorso 19 maggio, la Stazione Carabinieri di Primiero veniva infati raggiunta da una richiesta di intervento di alcuni cittadini bisognosi della Guardia medica in quanto avevano trovato chiuse le porte degli ambulatori.

Gli utenti, che per lungo tempo avevano suonato il campanello senza ottenere risposta, riuscivano ad attirare l’attenzione di alcune infermiere presenti all’interno della struttura che presa contezza della situazione, davano comunque assistenza ai pazienti bisognosi rispondendo alle immediate esigenze sotto il coordinamento della centrale operativa ed un medico di Trentino Emergenza.

Una volta fornite le prestazioni, su direttiva della centrale operativa di Trentino emergenza veniva apposto un cartello che invitava i pazienti a rivolgersi alla guardia medica di San Martino di Castrozza oppure al 112.

La vicenda, che aveva lasciato un certo malumore tra i cittadini interessati, non veniva tralasciata dai Carabinieri di Primiero i quali, a seguito di immediati approfondimenti, hanno deferito all’Autorità Giudiziaria Trentina la guardia medica che la sera dei fatti non si era presentata in servizio, ravvisando il reato di interruzione di pubblico servizio.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy