Salta al contenuto principale

Va a fare la maturità 

con la figlia neonata

Chiudi

Barbara Baldissera con la figlia

Apri
Tempo di lettura: 
! minuto 39 secondi

Le prove scritte della maturità si sono concluse ed è ora tempo di colloqui orali all'Istituto De Gasperi di Borgo Valsugana. Tra gli studenti sotto esame ci sono anche gli alunni dei corsi serali, corsi che sono stati appositamente strutturati per mettere gli adulti nelle condizioni di poter raggiungere il diploma conciliando studio e vita lavorativa. E tra gli impegni e i lavori ai quali i docenti del percorso serale riservano un occhio di riguardo c'è certamente uno dei più gratificanti ma anche più impegnativi al mondo: fare la mamma. 

Tra i maturandi di quest'anno c'è infatti anche una alunna con una neonata che dopo aver affrontato le ultime settimane di lezione con la bambina, ha sostenuto anche le prove d'esame con la figlia al seguito. «Sono stati tutti molto comprensivi e disponibili» racconta la neomamma Barbara Baldissera, di Feltre: «mi è stata data una stanzetta dove un famigliare ha accudito la bambina mentre svolgevo le prove e dove all'occorrenza potevo recarmi per allattarla, sempre in un clima molto sereno».

A dire il vero però, situazioni di questo genere non sono una novità per i percorsi serali del De Gasperi: lo scorso anno una coppia di coniugi ha affrontato l'esame con un bimbo di pochi mesi e anche pochi anni fa si è diplomata una signora che aveva partorito pochissime settimane prima dell'inizio delle prove d'esame. «Qualunque sarà il voto finale, per me sarà come aver preso il massimo» dice mamma Barbara soddisfatta del proprio percorso che però le è costato anche molto impegno e fatica. 
Soddisfatto anche il professor Izzo, coordinatore dei corsi serali che ammette: «il successo scolastico dei nostri studenti, ancor più quando devono gestire lavoro e figli piccoli o piccolissimi, è un motivo di orgoglio e di soddisfazione che ripaga tutti il nostro impegno nel creare le condizioni adatte affinché gli adulti possano rientrare nel mondo della scuola, e completare il percorso interrotto anzitempo».

Nel frattempo sono già aperte le iscrizioni per il prossimo anno, per informazioni: sebastiano.izzo@istitutoadegasperi.it

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?