Salta al contenuto principale

Lagolo, un nuovo nodo di rete WiNet

per navigare in riva al lago

Intervento del Comune di Madruzzo

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
! minuto 9 secondi

La navigazione gratuita in rete comodamente sdraiati in riva al lago di Lagolo “Vogliamo animare e riscoprire la località a partire dalla regolamentazione dell’area camper e della connessione internet senza fili”, annunciava il sindaco di Madruzzo Michele Bortoli, la scorsa primavera.  E così è: un nuovo nodo di rete WiNet, che consentirà di fruire di bit in modo veloce tramite ponti radio e colmare l’isolamento digitale che caratterizza porzioni di territorio provinciale, verrà attivato a breve dalla società trentina a capitale pubblico deputata alla gestione delle reti per le radio telecomunicazioni considerato che non risulta garantita a Lagolo una connessione internet in grado di assicurare un collegamento sufficientemente rapido, continuo e sicuro.

Credendo nel potenziamento dell’area di copertura del servizio Trentino Wi-Fi l’amministrazione comunale intende predisporre la creazione di un nuovo punto di estensione in fascia lungolago e nelle immediate adiacenze secondo le indicazioni impartite dal personale tecnico alle dipendenze di palazzo pretorio. L’opera implica un esborso prossimo ai 5 mila euro, investimento “necessario” per una località ritagliatasi un ruolo di spicco nell’agenda politica. Rappresenta un piccolo passo, senz’altro, eppure limiterà eventuali disagi rispetto ai centri balneari maggiori, più in voga e gettonati specie da olandesi e germanofoni. Ed è la ciliegina sulla torta per feste e manifestazioni innovative che terranno banco nei mesi caldi dell’anno attirando una mole di pubblico sempre più esigente e selettiva.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?