Salta al contenuto principale

Confermati i collegamenti con il bus

tra Vezzano, Ranzo e Terlago

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
! minuto 32 secondi

L’accentramento a Vezzano di gran parte degli uffici pubblici aveva indotto l’anno scorso l’amministrazione comunale di Vallelaghi ad istituire in via sperimentale i collegamenti con autobus pubblici delle frazioni situate lungo le tratte Ranzo-Vezzano e Terlago-Vezzano cui si aggiunge, limitatamente ai mesi estivi, il collegamento con i laghi di Lamar ma nei soli giorni di sabato. La gestione del servizio affidata direttamente alla società Trentino Trasporti - soggetto unico della mobilità pubblica provinciale - avrà validità fino al 28 febbraio 2019 «a prescindere dall’effettivo utilizzo del servizio», peraltro sottoposto a rilevazioni periodiche dirette ad accertare il riscontro dell’utenza evitando sovrapposizioni e disservizi. La frequenza delle corse è stata dunque concordata con i funzionari della Trentino Trasporti prestando attenzione a rispettare quanto più possibile le coincidenze con le linee extraurbane e ottimizzando la qualità del servizio ritenuto indispensabile a paesi a tutt’oggi parzialmente privi dei servizi di prima necessità. Va da sé che nell’attuare l’operazione di razionalizzazione è stata tenuta in debito conto la copertura di ognuno degli undici sobborghi comunali, relativamente distanti l’un l’altro, in quanto gli abitanti sarebbero altrimenti costretti a ricorrere ai mezzi privati per gli spostamenti verso gli insediamenti di maggiori dimensioni. Il costo complessivo del servizio, ammontante di 27 mila euro e spiccioli, è stato calcolato in funzione della percorrenza chilometrica presunta vale a dire all’incirca 12.700 chilometri nell’arco di dodici mesi e coperto al 50% da Piazza Dante sulla base dei criteri di riparto del finanziamento per i servizi pubblici di trasporto urbano. Nel dimostrare vicinanza effettiva ai propri cittadini su questo fronte, l’amministrazione conferma il biglietto di viaggio di un euro al giorno per il trasporto interno al circuito urbano, quantomeno fino al venturo mese di febbraio, mentre per quanto concerne le località fuori dal perimetro di competenza amministrativa di Vallelaghi rimangono invariate le tariffe di rete extraurbana.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?