Salta al contenuto principale

La gara di kart ad Ala

è finita a bottigliate

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
! minuto 10 secondi

La gara di kart è finita a... cartoni. Il gioco di parole è d’obbligo visto l’epilogo della corsa tra piccoli bolidi organizzata ieri pomeriggio al kartodromo di Ala dal Karting club Tirolo.

Dopo la bandiera a scacchi, mentre le tenebre calavano sulla pista (tanto per mutuare il vecchio eroe dei fumetti Nick Carter, e toh che ci risiamo con le assonanze), due tifosi che avevano seguito la competizione hanno avuto visioni contrapposti circa la regolarità della competizione.

Sensazioni per altro tutte personali visto che per il giudice di gara il mini granpremio si era corso secondo le regole. Fatto sta che i due contendenti (di 50 e 40 anni, mica pischelli alle prime armi) hanno acceso la discussione passata ben presto dalla pista a Facebook.

Sono volate parole grosse e poi si sono perse le staffe arrivando prima ai pugni e poi alla classica tenzone con oggetti di ogni tipo, in questo caso bottiglie. La sfida senza motore è finita decisamente male, con l’intervento dell’ambulanza di Trentino Emergenza e il trasporto al pronto soccorso dell’ospedale Santa Maria del Carmine di Rovereto dei due contendenti di cui uno decisamente malconcio.

Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri per ricostruire la vicenda. Non sono escluse denunce alla procura per lesioni personali. Insomma, un pomeriggio autunnale di divertimento sui kart, ancorché uggioso, peggio di così non poteva finire. E pensare che stiamo parlando di adulti, non certo di ragazzi.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?