Salta al contenuto principale

Feste  Vigiliane, la novità:

con Ciusi e Gobj una ganzega

in via Belenzani per duemila

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 39 secondi

Tre file di tavoli con le panche lungo tutta la via Belenzani, da piazza Duomo fino alla chiesa di San Francesco Saverio, per mangiare e bere in compagnia. La mega cena nel cuore della città è fissata per venerdì 14 giugno ed è una novità assoluta.
Archiviata da qualche anno, dopo diverse stagioni di successo, la Cena benedettina, suggestiva rievocazione a lume di candela che si teneva sul Dos Trento una settimana prima delle Feste Vigiliane, da quest’anno le celebrazioni patronali verranno anticipate da un’altro incontro di popolo. Questa volta però il frugale pasto dei frati sarà sostituito da un pasto più abbondante e da un clima decisamente festaiolo. È la prima ganzega cittadina, termine dialettale sinonimo di baldoria e voglia di stare assieme in allegria.
A organizzare la grande kermesse culinaria, con contorno di musica dal vivo in piazza, è la neonata Pro loco Centro storico Trento, associazione nata il 28 marzo scorso da un’assemblea della Confraternita dei Ciusi e dei Gobj in cui i 180 soci hanno votato all’unanimità la decisione di dar vita a un soggetto che si occuperà di organizzare iniziative specifiche nel cuore della città. La prima sarà proprio la ganzega in via Belenzani, che sarà presentata ufficialmente il prossimo 14 maggio, esattamente un mese prima, al Castello del Buonconsiglio. Per il momento si sa che nel menu ci sarà la polenta fatta con la farina di Storo e che la cena vedrà una quota di partecipazione per ogni commensale, in parte devoluta in beneficenza, che riceverà una sacca contenente le posate e le stoviglie in materiale biodegradabile, vari gadget omaggio, ed il boccale da birra «kriegel» con il ricordo dell’edizione 2019, che poi ognuno potrà tenersi come ricordo.
Chiaro che l’organizzazione ha bisogno per cominciare di manodopera. Ciusi e Gobj, forti dell’esperienza maturata negli ultimi anni con il bivacco della Magica notte, saranno i camerieri e numerose attività del centro storico hanno assicurato forniture ed attrezzatura. E dietro le quinte ha assicurato il suo apporto anche Guido Malossini, per decenni patron delle Vigiliane.
La ganzega non fa parte del programma delle feste patronali, organizzate dal Centro Santa Chiara, a cui i Ciusi e Gobj parteciperanno attivamente come sempre quali protagonisti della disfida finale in piazza, ma ne costituiscono una succosa anticipazione popolare destinata a diventare appuntamento fisso. Una delle iniziative della neonata Pro loco, che punta ad arricchire il calendario degli eventi in centro con altre iniziative durante l’anno, senza contrapposizioni ma in collaborazione con l’Apt.
Intanto è stato pubblicato sul sito delle Vigiliane il bando per la ricerca di volontari, che abbiano tempo e disponibilità per aiutare ad organizzare le prossime Feste. Si cerca di tutto: da persone disposte a lavori di allestimento e smontaggio ai distributori di materiale pubblicitario fino agli assistenti e gestori dei punti informativi. È richiesta una disponibilità minima di 7 giorni su 40, a scelta, nel periodo dal 27 maggio al 5 luglio. L’impegno giornaliero richiesto potrà andare dalle 8 alle 18 in fase di allestimento e smontaggio e dalle 8 alle 23.30 nelle giornate della manifestazione, fatto salvo sabato 22 giugno quando, in occasione della Magica Notte, l’orario di impiego potrebbe protrarsi fino alle 4 del mattino. La presenza del personale volontario è prevista per un massimo di 8 ore giornaliere.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy