Salta al contenuto principale

Trovato il bottino del ladro:

ori, soldi e carte di credito,

entrava nelle case col trapano

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 50 secondi

Aveva messo a segno numerosi colpi in appartamenti e uffici del capoluogo per un bottino da oltre 50 mila euro tra carte di credito, denaro e gioielli. Nei guai un 31enne arrestato dai carabinieri di Trento dopo una lunga e complessa indagine.

Il 31enne trentino, già noto alle forze dell’ordine per precedenti penali specifici si trova attualmente in carcere per cumulo di pena, ma è stato anche denunciato all’autorità giudiziaria per i reati di furto e ricettazione.

Le indagini ovviamente sono scattate dopo le denunce dei furti, una scrupolosa e paziente ricostruzione dei fatti da parte dei carabinieri ha permesso di individuare il responsabile, il quale è sempre riuscito a entrare negli uffici e negli appartamenti nelle ore serali e notturne dopo aver praticato alcuni fori alle finestre per introdursi in modo agevole.

Durante la perquisizione domiciliare è stata rinvenuta gran parte della refurtiva, come oggetti in oro, alcuni dei quali molto particolari e di valore affettivo per i derubati, che sono così rientrati in possesso di quanto tolto.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy