Salta al contenuto principale

Alla Palazzina Liberty i libri

conquistano famiglie e ragazzi

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
3 minuti 15 secondi

Per la «biblioteca dei ragazzi» il 2017 si è chiuso con 41.590 presenze e 42.792 prestiti. Segnale inconfutabile che lo spazio culturale con oltre 21.000 libri allestito all’interno della Palazzina Liberty da novembre 2015 e dedicato alle famiglie ed ai «piccoli lettori» (fino ai 14 anni) riscuote un buon successo.

C’è un calo rispetto al 2016: le presenze sono diminuite del 5% (nel 2016 erano 38.990) ed i prestiti del 12% (nel 2016 erano 36.640). «Ma non dobbiamo scordare - dice la capoufficio della Biblioteca comunale di Trento Eusebia Parrotto - che il 2016 è stato sostanzialmente il primo anno di apertura della “biblioteca dei ragazzi”. E questo ha portato con sé un “boom” in termini di frequentazioni delle sale».
Nel corso del 2018 il numero di presenze e di prestiti sembra in forte aumento (i dati ufficiali ancora non ci sono). Non può sfuggire il legame con il netto miglioramento per la Palazzina Liberty delle «condizioni al contorno». «È innegabile - afferma il direttore della Biblioteca di Trento Giorgio Antoniacomi - che al nostro arrivo, nel 2015, abbiamo dovuto affrontare una situazione esterna complessa dal punto di vista della convivenza».

Spacciatori e degrado non sono stati un buon biglietto da visita per gli utenti. «Anche nei momenti più delicati, però - prosegue - non abbiamo avuto problematiche di molestie. Rimaneva una percezione molto “fastidiosa” da parte delle famiglie che volevano recarsi in biblioteca».
Dal momento in cui, invece, in cui gli Alpini hanno preso in gestione il bar (maggio 2018) pare che la situazione sia cambiata in maniera positiva, almeno per quanto riguarda i dintorni della Palazzina Liberty. Questo, unitamente al divieto di consumo di alcol nell’area verde di piazza Dante, pare aver disteso il clima, migliorando l’afflusso di bambini e ragazzi. Numeri a parte, la «biblioteca dei ragazzi» è un vero e proprio gioiello in centro città. E lo sanno le migliaia di genitori, nonni, zii o babysitter che frequentano le sue luminose sale in compagnia dei propri bambini o ragazzi. Tanto che non si può davvero parlare di momenti di punta in termini di presenze: il polo della lettura «junior» di piazza Dante è ben frequentato tutti i giorni.

Va sottolineato che nel periodo estivo gli orari di apertura interessano sia il mattino (9.30-12.30) che il pomeriggio (15.20-18.30) dal lunedì al giovedì. Mentre l’orario è pomeridiano al venerdì e mattutino al sabato (8.30-12.30). Davvero molti i ragazzi delle scuole medie intenti a svolgere i compiti delle vacanze estive.

In inverno, invece, l’orario di apertura al pubblico è prevalentemente pomeridiano (a parte il sabato). «Sono moltissime, infatti - aggiunge Antoniacomi - le scuole materne e gli asili nido, le scuole elementari e medie che decidono di portare i loro studenti alla palazzina Liberty per un “avvicinamento” alla lettura, che avviene attraverso prestiti di volumi da tenere in classe ma anche tramite laboratori o letture ad alta voce nella nostra sede».

L’organizzazione interna è pratica e funzionale. Appena entrati si incontra la «reception», dove gli addetti forniscono informazioni e si occupano del prestito. È il piano pensato per i bimbi fino a 7 anni: a sinistra c’è la sezione per i piccolissimi fino a 3 anni con tanto di tappeti e cuscini per la lettura, mentre a destra i libri sono per i più grandicelli. Non manca un’ampia sala dedicata ai libri in lingua (inglese, tedesco, francese, arabo, russo), alle leggende, ai dvd e agli audiolibri. Completano l’«offerta» gli scaffali con i libri del programma «Nati per leggere», i «silent book» (libri senza parole) ed i libri Caa (comunicazione aumentativa e alternativa) per i bimbi con difficoltà cognitive.
Il piano superiore è pensato per i ragazzi dagli 8 ai 14 anni. E prevede una sezione «centrale» con volumi di saggistica, mentre le scaffalature laterali ospitano libri di narrativa. Non manca una terrazza con vista sul parco. Infine, nell’interrato è a disposizione l’ingresso sbarrierato per i portatori di handicap oppure per le mamme con i passeggini. Sullo stesso livello si trovano i bagni ed una sala per laboratoriali e lettura ad alta voce.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?