Salta al contenuto principale

Rubano bici a una turista

La polizia la ritrova

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
! minuto 27 secondi

Era appena arrivata alla stazione dei treni di Trento, con la prospettiva di scoprire le bellezze della nostra provincia in sella alla sua bicicletta. Ma la donna, una turista austrica di 58 anni, ha rischiato di trovarsi senza nulla. Una volta scesa dal convoglio, infatti, ha appoggiato la bicicletta per sistemarsi. Una questione di pochi istanti, ma tanto è bastato al ladro per rubargliela.

Le speranze di ritrovare la preziosa due ruote - del valore di circa 1.500 euro - sulla quale erano caricati anche tutti i bagagli, erano davvero poche. Ma, grazie all'immediato allarme dato alla Polfer e alle ricerche subito avviate anche dalle volanti della polizia, la bici è stata ritrovata e riconsegnata alla proprietaria. L'allarme per il furto della bicicletta era scattato lunedì pomeriggio, verso le 15.50. La proprietaria, una turista austriaca, era arrivata da poco alla stazione dei treni.

La donna, come fanno gli appassionati di cicloturismo, aveva i bagagli e tutto l'occorrente caricato sulla bici. Compresi telefono cellulare e documenti. Si possono facilmente immaginare l'ansia e la disperazione della vittima, quando - persa d'occhio per pochi istanti la sua bicicletta - si è girata e non l'ha più trovata. Al danno per il furto del mezzo - una bici da trekking - si è aggiunto quello di vedere sparire tutto quello che aveva portato con sé per la vacanza.

La turista si è subito rivolta agli agenti della Polfer che, insieme alla volante della polizia, hanno iniziato a cercare la due ruote. Le speranze di ritrovare il mezzo, inutile dirlo, erano davvero poco. Ma il tempestivo intervento degli agenti ha permesso di scorgere la bici nei pressi della stazione Trento Malé: forse il ladro l'aveva lasciata, con l'intenzione di allontarsi e riprenderla più tardi per dare meno nell'occhio. Ma la polizia è arrivata prima di lui.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?