Salta al contenuto principale

Picchia la ex fidanzata 

e le ruba il cellulare

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 2 secondi

Arrabbiato per la fine della loro storia d’amore, le ha afferrato i polsi, l’ha strattonata e le ha portato via il cellulare.

Non era la prima volta che i due giovani - lei 19 anni trentina e lui 27 pakistano - litigavano dopo il naufragio della loro relazione, ma l’ultimo violento episodio, avvenuto mercoledì, ha convinto la ragazza a denunciare l’accaduto. E, poche ore dopo, sono scattate le manette ai polsi del pakistano.

Ieri si è celebrato il processo per direttissima: il giudice ha convalidato l’arresto e ha confermato i domiciliari per il 27enne. La ragazza è dovuta ricorrere alle cure del pronto soccorso dell’ospedale Santa Chiara: è stata dimessa con qualche giorno di prognosi, ma lo spavento per quanto è accaduto non guarirà a breve.

Del caso si sono occupati i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Trento. I militari hanno ricostruito l’accaduto, sulla base del racconto della ragazza, maltrattata e minacciata solamente perché aveva deciso di lasciare il fidanzato.

Il giovane è stato rintracciato nella sua abitazione, a Trento, portato in caserma per accertamenti e poi tratto in arresto per rapina e messo ai domiciliari. Il pakistano è stato trovato effettivamente in possesso del telefonino della ex: lo smartphone è stato recuperato e restituito alla ragazza.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy